cerca

La novità

L'Italia anticipa l'Ue: green pass dal 15 maggio

La prima mossa per far ripartire il turismo: via libera agli stranieri

Quarantena e tampone anche per chi rientra da Paesi Ue"

Il turismo è pronto a ripartire. Il premier Mario Draghi ha annunciato che il green pass nazionale entrerà in vigore dal 15 maggio: questo permetterà a turisti stranieri vaccinati, negativi o guariti dal Covid di venire in Italia per vacanza. L'Unione Europea, invece, ha stabilito che il proprio pass verrà istituto da metà giugno: da quella data, quindi, anche gli italiani potranno tornare a viaggiare nel continente, mantenendolo Covid-free.

Come già annunciato per gli spostamenti in regioni rosse o arancioni, il pass verde è un documento che attesta di aver ricevuto il vaccino anti-Covid oppure di essere risultati negativi a un tampone rapido o molecolare effettuato nelle 48 ore precedenti il viaggio o di aver contratto ed essere guariti dal virus. "È arrivato il momento di prenotare le vostre vacanze in Italia, non vediamo l’ora di accogliervi di nuovo", ha affermato Draghi ai ministri del Turismo del G20. La prima notizia, quindi, è che per i turisti stranieri decadrà l'obbligo di quarantena una volta entrati in Italia: l'ordinanza, in scadenza il 15 maggio, non verrà prolungata dal ministro della Salute Roberto Speranza. Ma questo è anche il preludio a un ulteriore allentamento delle restrizioni, che mutilerebbero proprio il turismo: "Il mondo vuole viaggiare in Italia. Le nostre montagne, le nostre spiagge, le città e le nostre campagne stanno riaprendo e questo processo accelererà nelle prossime settimane e nei prossimi mesi". Il prossimo step sarà quindi la discussione sul coprifuoco.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500