cerca

Il miglioramento

Meno 25% di contagi nell'ultima settimana in Italia

In Piemonte nuovi casi calati di un terzo

Covid

Un calo drastico. Nell'ultima settimana, sul territorio nazionale, i contagi sono diminuiti del 25%: la frenata, dovuta al fatto che molte regioni fossero ancora in zona rossa e che la curva epidemiologica ha iniziato la sua fase discendente, è evidente. I nuovi casi in sette giorni sono stati 101.627 contro i 136.473 di quella passata, con una diminuzione di 34.846 positivi. Situazione ancora migliore in Piemonte dove i contagi sono calati addirittura di un terzo (-32,9%). A livello nazionale, si tratta del quarto dato in discesa consecutivo ma mai si erano raggiunte percentuali di questo tipo. L’altra settimana ad esempio ci si era fermati a un -5,9%. 

Sono solo due le regioni che hanno visto i positivi incrementarsi: sono la Basilicata (+10,8%) e la Sicilia (+11,7%). Tanti invece i territorio che hanno visto un calo sostanziale: il Friuli Venezia Giulia passa da 3.419 a 1.892 casi (-1.527, 44,6%), la Provincia Trento da 1.017 a 640 (-377, -37%), il Veneto da 10.123 a 6.421 (-3.702, -36,5%), la Lombardia da 24.566 a 15.870 (-8.696, -35,3%), il Piemonte da 13.741 a 9.218 (-4.523, -32,9%), le Marche da 3.412 a 2.296 (-1.116, -32,7%), l’Abruzzo da 2.050 a 1.410 (-640, -31,2%), l’Emilia-Romagna da 11.816 a 8.118 (-3.698, -31,2%).

Scende, dopo quattro settimane di crescita, anche il numero dei ricoveri. Negli ultimi sette giorni sono diminuiti di quasi 1.300 unità (da 32.135 a 30.836), ossia del 4%. Questo dato, come ormai acclarato, segue di alcune settimane quello dei contagi: si aspetta quindi anche nei prossimi periodi una diminuzione delle ospedalizzazioni. Ancora in crescita, purtroppo, i decessi: nell'ultima settimana sono stati 3.224 contro i 3.097 di quella precedente. Il numero è ancora in aumento, anche perché ci vuole molto tempo prima di vedere sui decessi gli effetti del calo della curva dei contagi

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500