cerca

La proposta

Scuola: idea di prolungare le attività fino a fine luglio

Obiettivo di favorire la socializzazione con i laboratori

Scuola

Le scuole, per ora, rimangono chiuse e la didattica a distanza prosegue in quasi tutta Italia, ma il ministero dell'Istruzione sta studiando un piano per il ritorno in presenza degli studenti dopo Pasqua e, nello specifico, pensa anche a un prolungamento delle attività curricolari dopo la fine delle lezioni, che rimane fissata a metà giugno. Il ministro Bianchi sta pensando quindi a un "ponte" che possa collegare questo travagliato anno scolastico con il prossimo, che si spera possa essere decisamente più tradizionale. 

La proposta

L'anno scolastico terminerà in ogni caso la seconda settimana di giugno. L'idea è quella, però, di prolungare le attività didattiche, tramite laboratori, per creare una "continuità nella vita dei ragazzi e per il rafforzamento delle competenze» in vista del ritorno alla normalità". Il ministero sta pensando a un piano che possa coinvolgere gli studenti delle scuole primarie, medie e superiori. I laboratori non sarebbero obbligatori per gli alunni e non ci sarebbero né voti né giudizi.

Gli insegnanti

Lo scoglio da superare è quello degli insegnanti. La proposta è quella che possano accettare di sostenere questi laboratori su base volontaria e possano essere retribuiti a parte. Se non si dovesse raggiungere il numero minimo di docenti, gli istituti si rivolgeranno alle associazioni di volontariato. 

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500