cerca

I segreti di Internet

Vado a connettermi in campagna

L'insostenibile leggerezza della vita fuori città

Li Ziqui

Li Ziqui

Lo abbiamo detto mille volte e oggi qui lo ripetiamo: sui social media o puoi vantare tanti follower o, lo sappiamo benissimo, sei il signor Nessuno ...nel senso che Nessuno ti si fila, o meglio, Nessuno ti clicca (su Facebook e Instagram) e Nessuno ti guarda (se sei su YouTube).

Nella versione odierna di “Per qualche dollaro in più” (al posto di dollaro metteteci “like” o “follower” e i conti tornano) ogni blogger o influencer di belle speranze ci mette di tutto pur di apparire diverso dagli altri e macinare maggiori consensi. C'è chi si è inventato improbabili dirette dallo spazio, chi tiene rubriche di cucina creativa, chi parla coi morti, chi fa il funambolo sui tetti dei grattacieli (qualcuno ci ha pure rimesso le penne), chi lancia sfide assurde su TikTok ...insomma, la gara è quella a stupire sempre di più, osare sempre di più, spingere al limite ogni situazione per andare a solleticare gli umori e le reazioni del popolo del web. Chissà che effetto deve aver fatto la piccola Li Ziqui (tra poco la presenteremo) con i suoi 15 milioni di follower su YouTube alla pletora infinita di coloro che, accetta alla mano, sarebbero disposti ad amputarsi un dito in diretta web pur di raggiungere la soglia dei 5.000 seguaci (l'esempio naturalmente non è fatto a caso, c'è chi lo ha fatto per davvero). Viene lecito domandarsi, visti i tempi, quale sia la fantasmagorica e strabiliante trovata di Li per avere un simile esercito di fan ...niente di che: questa minuta cinesina, di professione contadina, non fa altro che postare video dove documenta la sua tranquilla e tradizionale vita in campagna. Tanto per dare un'idea, uno dei video di maggior successo di Li è quello in cui ella spiega con poche parole (il parlare poco o quasi nulla è una caratteristica costante del suo modo di agire, preferisce mostrare quello che fa) come si coltivano e si cuociono i piselli.

Gli appena citati 15 milioni di seguaci fanno di Li, diventata famosissima con video brevi ma montati con maestria (perché non si creda che non vi sia sempre e comunque un'abile e sapiente regia dietro situazioni di questo tipo), una dei creatori di contenuti in lingua cinese più popolari e seguiti di tutto YouTube. “È davvero sorprendente. Non mi aspettavo una risposta così ampia – ha detto Li in un'intervista – Quello che presento nei miei video è solo uno stile di vita che ho seguito e apprezzato per lungo tempo”. I video di Li su YouTube raccontano la sua vita con la nonna nelle zone rurali della provincia del Sichuan, nel cuore della Cina. La si trova spesso vestita con graziosi abiti tradizionali, si alza all'alba, va a dormire al tramonto, pianta semi e raccoglie fiori, cucina pietanze cinesi e adorna la propria abitazione con arredamenti di bambù. Ma dove sta allora la vera differenza con gli altri “food-blogger”? Probabilmente nel fatto che i video di Li mettono in scena la Cina rurale nella sua vera essenza e iniziano con la spiegazione di come gli ortaggi vengono piantati, poi coltivati e successivamente raccolti. Tutto bello, tutto ok, tutto perfetto, solo che in patria parecchi hanno sollevato la questione circa una rappresentazione del tutto irrealistica nei video di Li. Riprese perfette, idilliache, suggestive, ma certamente lontane da quelle che sono le vite reali della maggior parte dei contadini cinesi.

Per tutta risposta, Li ha ribattuto alle critiche dicendo di non avere mai bisogno di una sceneggiatura o di preparazioni speciali quando gira un video sulla vita rurale perché “è tutto nella mia mente”, dal momento che, a suo dire, è sempre vissuta lontano dalle città. Infine, per non tirala troppo per le lunghe, Li si congeda con un spiegazione che mette davvero d'accordo tutti: “La maggior parte delle persone oggi si trova ad affrontare un enorme stress nel lavoro e nella vita, quindi spero che possa sollevarsi e sentirsi meglio guardando i miei video”, ha aggiunto. I video di Li rappresentano davvero un modo lodevole e genuino per preservare la cultura tradizionale cinese contro l'assalto della modernità o si tratta solo dell'ennesima trovata commerciale per ottenere consensi, attenzione e quindi introiti pubblicitari milionari? Qualunque sia la risposta, Li continua ad aumentare il suo successo, ed è questa la sola cosa che conta.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500