cerca

Santhià

Asl Vercelli: dispositivi per monitorare 35 anziani soli

Il progetto attivato grazie agli infermieri di famiglia e di comunità

Asl Vercelli Reaction

Dalla prossima settimana verranno posizionati nelle case di 35 anziani che fanno riferimento alla Casa della salute di Santhià, e che vivono soli, dei dispositivi di monitoraggio non invasivi per tenerne sotto controllo l’attività e prevenire eventuali criticità. Tutto questo grazie al supporto degli infermieri di famiglia e comunità (Ifec).

   

Barbara Suardi, dirigente delle Professioni sanitarie dell’Asl Vercelli e Germano Giordano, direttore di Distretto e presidente provinciale dell’Ordine dei medici, raccontano quali sono le peculiarità e i compiti di queste nuove figure professionali, destinate a diventare un punto di riferimento per l’intero territorio, specie nelle zone più isolate e più lontane da ospedali e studi medici.

Interviste e approfondimenti sul numero de La Sesia in edicola venerdì 23 settembre

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500