cerca

Elezioni politiche 2022

Vercelli: presentati i candidati di Forza Italia

"Necessario dare risposte nell’immediato alle imprese e alle famiglie"

Forza Italia Vercelli

Da sinistra: Annalisa Beccaria, Roberto Cota, Zangrillo, Mirella Cristina, Antonio Prencipe, Roberto Rosso

“Un voto per rafforzare le fila di una compagine partitica che contribuirà a formare un governo dal respiro europeista e moderato”: lo ha detto Roberto Rosso esaltando il ‘modello Piemonte’ inteso come partito che ha saputo valorizzare le esperienze amministrative candidando persone competenti e a diretto contatto con le persone e con i problemi delle comunità.

E’ partita così la campagna elettorale di Forza Italia che a Vercelli, nella sala ‘Biginelli’ dell’Ascom, ha visto la presenza dei candidati del quadrante orientale presentati dall’ex assessore e vice sindaco, nonché coordinatore provinciale del partito, Antonio Principe. Erano presenti per la Circoscrizione Camera plurinominale Piemonte 2, collegio1: Mirella Cristina, Roberto Cota, Annalisa Beccaria e Antonio Prencipe. Per la Circoscrizione senato plurinominale, collegio 2, Roberto Rosso, mentre per la Circoscrizione Senato uninominale, collegio 4, Paolo Zangrillo.

Molte le tematiche che sono state toccate, dalla flat tax al livello minimo delle pensioni, dal cuneo fiscale all’inflazione e fino alla guerra che “colpisce il cuore dell’Europa” i candidati hanno voluto dare il loro contributo secondo le indicazioni programmatiche del partito. Tutti hanno concordato sull’esigenza di andare a votare per una coalizione nella quale Forza Italia rappresenta l’ala moderata ed europeista. Roberto Cota ha richiamato i vecchi cavalli di battaglia come “il federalismo e l’autonomia” legandoli a quell’ideale di liberalismo delle origini che aveva caratterizzato nel passato la politica di tutto il centro destra. Un appello ad andare a votare è partito da Mirella Cristina, capolista impegnata nella Commissione Giustizia alla Camera, che ha paragonato questo voto a quello delle elezioni amministrative per il collegamento diretto e necessario con chi dovrà rappresentare i territori. Invece una riflessione di Annalisa Beccaria ha riguardato le esigenze dei giovani, con un occhio alle imprese che per assumere necessitano di sgravi fiscali e un altro agli studi universitari che dovranno favorire l’inserimento lavorativo in un mondo in continua evoluzione tecnologica.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500