cerca

Crescentino - Progetto Upo

Quattro Rotary per il Monastero di San Michele e Genuario di Lucedio

L'intento: finanziare un’ispezione con georadar della parte interrata

Rotary

Quattro Rotary Club per il Monastero di San Michele e Genuario di Lucedio. Per il primo appuntamento del nuovo anno rotariano si sono uniti il Rotary Club Viverone Lago, presieduto dal dottor Roberto Luzzitelli, il Rotary Club Sant’Andrea, presieduto da Fabrizio Pissinis, il Rotary Club Vercelli, presieduto dalla dottoressa Adriana Sala e il Rotaract Sant’Andrea, presieduto dall'avvocato Federico Pizzamiglio: l'obiettivo è di finanziare il progetto Upo, che prevede un’operazione non invasiva, grazie all’intervento di un georadar che consentirà un’ispezione della parte interrata del monastero prima di procedere con gli scavi archeologici.


"Il Monastero di San Michele e Genuario di Lucedio si trova in una frazione di Crescentino ed è l’abbazia più antica della regione - spiegano i presidenti rotariani - Ha una storia di circa 1.300 anni ed il progetto ci è stato descritto con passione dalla professoressa Eleonora Destefanis dell’Università Piemonte Orientale, dalla dottoressa Francesca Garanzini della Soprintendenza Archeologica e dalla dottoressa Federica Pondrano, dottoranda. Per questa importante iniziativa si deve inoltre ringraziare il sindaco di Crescentino Vittorio Ferrero. E' stata una serata all’insegna dello spirito rotariano: condivisione dei progetti ed attenzione al territorio". 

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500