cerca

Scuola

Maturità 2022: i consigli del Ministero per affrontare gli esami

Al via la maturità 2022: i consigli per affrontare al meglio le prove

Scuola Maturità

La maturità 2022 è ormai ai blocchi di partenza. Inizierà infatti alle 8.30 di mercoledì 22 giugno con la prima prova scritta di italiano, predisposta su base nazionale. Alle candidate e ai candidati saranno proposte sette tracce con diverse tipologie. 

Giovedì 23 giugno si proseguirà quindi con la seconda prova scritta, diversa per ciascun indirizzo, che avrà per oggetto una disciplina tra quelle caratterizzanti il percorso di studi. Quest’anno la prova sarà predisposta dai singoli istituti, che potranno così tenere conto di quanto effettivamente svolto dai ragazzi durante l’anno scolastico, anche in considerazione dell’emergenza pandemica.

«Gli Esami sono un momento di passaggio e vanno vissuti con entusiasmo - afferma Patrizio Bianchi, Ministro dell’Istruzione - Quando sarete grandi li ricorderete con molto affetto. Questo sarà il momento in cui potrete valorizzare le vostre conoscenze e le vostre esperienze. Abbiate fiducia in voi». L’esortazione ad avere fiducia in se stessi non è però l’unico consiglio che arriva dal Ministero. Lanciando anche l’hashtag #maturità2022, il Ministero dell’Istruzione ha pubblicato in rete un video (clic qui per vederlo) in cui raccoglie l’intero messaggio del Ministro Bianchi con tutti i suoi consigli per affrontare al meglio e con serenità le prove d’esame.

È sempre dai social del Ministero dell’Istruzione, però, che arrivano anche i suggerimenti per sostenere la prima prova di italiano. A elargire consigli, in questo caso, è Luca Serianni, linguista nonché presidente della Fondazione “I Lincei per la scuola”. Ecco quindi quali accortezze prendere:

  • Riguardare il programma svolto durante l’anno con il proprio insegnante di italiano al fine di rafforzare le competenze acquisite;
  • Guardarsi intorno, sulla base degli interessi personali. Questo significa leggere magari editoriali dei grandi quotidiani che affrontano temi di interesse generale ma anche affidarsi ad un saggio sul tema di proprio interesse;
  • Non avere fretta di cominciare subito a scrivere. Bisogna dedicare almeno 30 minuti a leggere con attenzione le tracce e redigere una scaletta. Quest’ultima, nel corso della scrittura, può essere cambiata ma non andrebbe mai sovvertita;
  • Controllare infine il lessico utilizzato, l’ortografia e la punteggiatura ma anche la coerenza argomentativa, a prescindere dalla traccia scelta.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500