cerca

Le novità

Covid, dalle mascherine all’obbligo vaccinale: le nuove regole in vigore

Mascherine, obbligo vaccinale e sanzioni: ecco cosa cambia

Mascherina Covid

Attesa da molti, la data del 15 giugno è arrivata e ha portato con sé numerosi cambiamenti a tema limitazioni covid. Visto l’evolversi della situazione pandemica, il Ministero della Salute ha firmato la nuova ordinanza che insieme alle precedenti mira a riportare la popolazione alla vita pre-pandemia. 

Addio mascherine, ma con qualche eccezione

Il provvedimento più atteso è sicuramente quello che abolisce l’obbligo di mascherina. Se all’aperto non era già più necessaria, è solo dal 15 giugno che anche nei luoghi chiusi è nella maggior parte dei casi possibile stare senza mascherina. Il dispositivo di protezione individuale non è quindi più necessario per accedere a cinema, teatri, concerti o luoghi di aggregazione così come a palazzetti sportivi o durante gli esami di maturità. La mascherina resta fortemente consigliata, seppur non obbligatoria, in Chiesa durante le funzioni religiose. 
Una delle due eccezioni la fanno i trasporti pubblici sui quali sarà ancora necessario, almeno fino al 30 settembre 2022, utilizzare la mascherina Ffp2. L’obbligo vale solo per i mezzi di trasporto pubblici quali treni, autobus e tram. Sugli aerei non è invece richiesta la mascherina. 

La seconda eccezione è fatta da ospedali e Rsa. In tutte le strutture sanitarie, infatti, è ancora vigente l’obbligo di mascherina vista la presenza di persone più fragili. Ad ogni controllo o esame medico, quindi, è necessario presentarsi ancora con mascherina Ffp2. È ancora da chiarire invece cosa succederà nelle aziende. Ad oggi continuano ad essere validi gli accordi presi per cui la mascherina è da utilizzare solo se non si riesce a garantire la distanza interpersonale di almeno un metro. 

Obbligo vaccinale e sanzioni

Così come per le mascherine, dal 15 giugno è decaduto anche l’obbligo vaccinale per la popolazione con più di 50 anni. Allo stesso modo anche insegnanti e lavoratori della scuola nonché le forze dell’ordine non sono più obbligati a vaccinarsi. L’obbligo vaccinale permane invece per tutti i lavoratori in ambito sanitario: la scadenza di tale norma è prevista solo per il 31 dicembre 2022. Nonostante il decadere dell’obbligo vaccinale, però, continueranno ad arrivare le sanzioni una tantum di 100 euro a tutti coloro che prima del 15 giugno non si erano sottoposti a vaccinazione obbligatoria.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500