cerca

Crisi idrica

Piemonte, allarme acqua: "Pronti a chiedere lo stato di calamità"

L'assessore regionale Marnati: "Siamo molto preoccupati"

Siccità

"Continuiamo a monitorare la situazione passo passo ma siamo molto preoccupati. É molto probabile che fra qualche settimana si passi dal livello arancione di allerta a quello rosso con gravi danni al settore agricolo e al serio rischio di problemi per approvvigionamento dell'acqua per uso idropotabile. Le scorte in montagna sono destinate ad esaurirsi presto. É necessario da parte di tutti fare un uso molto parsimonioso dell'acqua".

L'allarme sulla grave situazione idrica in Piemonte arriva dall'assessore regionale Matteo Marnati: "Siamo pronti a chiedere, settimana prossima, lo stato di calamità naturale alla Protezione civile per l'uso idropotabile dell'acqua. La mancanza di neve, la scarsità di piogge e le temperature alte stanno creando seri problemi in maniera oramai diffusa in tutto il Piemonte".

La situazione dell'Ato2 nel Vercellese e in Valsesia

Il Cordar Valsesia S.p.A. aveva dichiarato una situazione di massima allerta: grazie ai rifornimenti con autobotti e ad alcune precipitazioni si è raggiunta, attualmente, una situazione di normalità nei Comuni di Mollia, Coggiola, Fobello e Varallo mentre segnala alcune criticità nei Comuni di Cravagliana, Valdilana (zona ex Trivero) e Quarona. Nello specifico per i circa 4000 abitanti, nel Comune di Valdilana (area ex Trivero) è stata emessa un’ordinanza per limitare gli usi e il Gestore dichiara un potenziamento del gruppo di pompaggio con una importante spesa; anche il Comune di Quarona ha emesso un’ordinanza per limitare gli usi e il Gestore dichiara un collegamento provvisorio con l’acquedotto di Varallo Zona Industriale. Il 10 giugno è stato segnalato che "le criticità sono attualmente rientrate e le infrastrutture idriche sono in condizioni normali di esercizio grazie agli interventi di somma urgenza e alle forniture di acqua per mezzo di autobotti".
Il SII S.p.A. non ha avuto necessità di avviare interventi straordinari in relazione all’attuale periodo di siccità. Qualora dovesse perdurare l’assenza di precipitazioni non esclude la necessità di attivare il servizio sostitutivo con autobotti. Il gestore in data 15 febbraio ha richiesto alle amministrazioni dei comuni di Borgosesia, Brusnengo, Curino, Lozzolo, Roasio, Sostegno e Villa del Bosco di adottare provvedimento ordinatori atti a limitare i consumi ai soli usi essenziali. In data 9 marzo ha informato sulla chiusura delle fontane pubbliche di Donato e richiesta di provvedimenti ordinatori atti a limitare i consumi ai soli usi essenziali. Al 1° giugno rimanevano criticità nei Comuni di Mongrando, Curino, Valle San Nicolao; è stato realizzato un bypass su Vasca Circolare nel Comune di Mongrando per fornire acqua a circa 1.325 abitanti; sono stati effettuati interventi con autobotti sulla Vasca Colma per soddisfare le esigenze di circa 47 abitanti nel Comune di Curino; interventi con autobotti anche alla vasca Bertolina nel comune di Valle San Nicolao per i 279 abitanti e ulteriori interventi con autobotti alla Vasca Ceria per i 203 abitanti del Comune di Vallanzengo.

L’Asm Vercelli S.p.A. ha richiesto alle amministrazioni dei Comuni di Bianzè, Tronzano Vercellese e Villata di adottare provvedimenti ordinatori atti a limitare i consumi ai soli usi essenziali. 

L'analisi di Arpa Piemonte

Quest'anno, ancora più di altri anni – sottolinea il direttore generale di Arpa Piemonte, Angelo Robotto - il cambiamento climatico sta influenzando tutti gli elementi. Siamo arrivati a 111 giorni consecutivi senza pioggia, e la continua carenza di precipitazioni, hanno avuto e hanno ancora ripercussioni su aria, acqua e territorio. I bacini scarseggiano di acqua, il suolo è secco e l'agricoltura ne risente pesantemente, così come l'aria. Arpa Piemonte presenta i dati che arrivano da studi, monitoraggi, analisi, controlli, verifiche e validazioni. Ma non si ferma. Con le nuove competenze sulla ricerca ha iniziato a correlare tutte le matrici ambientali per poter dare elementi, risposte e proposte tecniche puntuali per continuare, sempre più efficacemente, a proteggere l'ambiente”.

 

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500