cerca

Sentenza del Tribunale di Asti

Vercelli: Roberto Rosso condannato a 5 anni di carcere

Accusato di voto di scambio politico mafioso alle elezioni regionali del 2019

Roberto Rosso

Cinque anni di reclusione: questa la condanna inflitta al trinese, ex assessore regionale, Roberto Rosso dal collegio del tribunale di Asti presieduto da Alberto Giannone (a latere Claudia Beconi e Beatrice Bonisoli).

Il processo era quello sulle infiltrazioni della ‘Ndrangheta a Carmagnola e dintorni. La Dda di Torino aveva chiesto per Rosso (a cui sono state concesse le attenuanti generiche) 11 anni di carcere. Era accusato, in particolare, di voto di scambio politico mafioso in occasione delle elezioni regionali del 2019. Secondo le indagini del Gico della guardia di finanza, l’ex assessore avrebbe infatti accettato la promessa di voti da parte di due esponenti della criminalità organizzata (già condannati in primo grado con rito abbreviato).

Rosso, difeso dall’avvocato Giorgio Piazzese e dallo studio del professor Franco Coppi, ha sempre respinto ogni contestazione, sostenendo di non aver mai saputo dei contatti di quelle persone con la criminalità e anche di soffrire di un disturbo bipolare.

In totale sono state 16 le sentenze di condanna emesse del tribunale di Asti per questo caso e 13 le assoluzioni.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500