cerca

attività dei carabinieri di vercelli

Dalle truffe online alla devianza giovanile

Domenica 5 giugno l'Arma sarà in piazza per sensibilizzare i cittadini

Dalle truffe online alla devianza giovanile

Truffe agli anziani, frodi informatiche, violenza di genere e devianza giovanile: sono molti i fronti su cui sono intervenuti i carabinieri di Vercelli nell'ultimo periodo. Una delle ultime attività è stata appunto l'identificazione di alcuni giovani di Santhià che avevano manifestato disprezzo verso le istituzioni postando un video in cui mostravano armi e verosimilmente sostanze stupefacenti.

Il bilancio di tutti gli interventi è stato tracciato oggi, sabato 4 giugno, dal comandante provinciale colonnello Emanuele Caminada e dal tenente colonnello Giancarlo Carraro in occasione del 208° Annuale della fondazione dell’Arma che verrà celebrato lunedì 6 giugno alle 9.30 alla caserma Gunu Gadu. Inoltre i carabinieri domani, domenica 5 giugno, saranno in piazza Cavour con stand informativi e automezzi per sensibilizzare i cittadini.


I dati

I carabinieri hanno perseguito il 68% dei reati consumati nell’intera provincia, una percentuale che ha raggiunto il 98% al di fuori del capoluogo, in ragione della presenza pressoché esclusiva dell’Arma. In particolare dall’analisi dei dati riferiti agli ultimi tre anni (31 maggio 2019 – 30 maggio 2022), è emerso che: la percentuale dei reati scoperti si attesti ad oltre il 35% (26,8% la media nazionale) e che quelli maggiormente consumati siano quelli contro il patrimonio (furti,  truffe e danneggiamenti). I furti, nell’ultimo anno (2021/2022) sono in calo dell’8% rispetto al periodo 2019/2020. La percentuale di quelli scoperti si attesta sull’11%, rispetto al 6,9% della media nazionale. Per quanto riguarda le frodi informatiche "a causa dell’enorme ricorso agli acquisti online, sono aumentate del 36% - affermano i carabinieri - ma particolarmente efficace è stata l’attività investigativa che ha permesso di identificare e perseguire 179 truffatori (oltre il 32% di reati scoperti, rispetto al 16% della media nazionale". Poi, le truffe agli anziani rispetto al passato sono state più contenute grazie alla campagna divulgativa di sensibilizzazione delle potenziali vittime con la consegna di opuscoli informativi casa per casa a cura dei comuni, contenenti consigli utili su come difendersi.

Ma l'Arma si è focalizzata anche sulle devianze giovanili: per combatterle sono state organizzate numerose conferenze sulla legalità in diversi istituti scolastici della provincia di Vercelli, affrontando diversi temi attuali di grande interesse, come il cyberbullismo e, più in generale, del rispetto delle regole, rendendoli così più consapevoli delle condotte delittuose, poste in essere sovente in modo inconsapevole. I reati consumati dai minorenni sono comunque in calo del 31% rispetto al periodo precedente. Infine, sul fronte delle violenze di genere  negli ultimi 12 mesi hanno registrato un aumento rispetto al periodo precedente, seppur in linea con quelli consumati nel 2019, ma comunque l’aumento dei casi denunciati dimostra una maggiore fiducia verso le forze dell'ordine.

Le operazioni

Nel mese  di giugno e di luglio 2021 (operazione antidroga Togo- Togo) la stazione carabinieri di Vercelli ha svolto un'attività di indagine su soggetti dediti allo spaccio di sostanze stupefacenti a studenti di scuole di Vercelli: sono state arrestate due persone ed è stata fatta una segnalazione amministrativa a carico di 12 tossicodipendenti e sono stati sequestrati 450 grammi di hashish e 2970 euro provenienti da attività illecita.


La sezione operativa del Nor dal mese di luglio 2021 a settembre 2021 ha svolto un'attività di indagine per violenza sessuale su una minore che all'epoca dei fatti aveva sette anni: l'attività si è conclusa con l'emissione di un provvedimento di custodia cautelare e conseguente arresto di un sessantasettene italiano responsabile di ripetuti abusi in un comune vercellese dal 2016 al 2018.

Non solo. Ad agosto 2021 i carabinieri hanno svolto indagini per un tentato omicidio avvenuto nel comune di Bianzè: un uomo esasperato dai continui litigi con il vicino di casa, il giorno di Ferragosto, notando la casa temporaneamente incustodita, aveva posizionato una bombola del gas dietro all'abitazione praticando un foro sul muro e saturando tutti i locali.

Poi dopo essersi verificati diversi incendi a Trino, i carabinieri hanno arrestato il responsabile di 12 incendi dolosi commessi da ottobre fino al 7 novembre 2021.

Infine, la stazione di Ronsecco, a novembre 2022 ha identificato e denunciato due persone residenti a Casale Monferrato perchè avrebbero cercato di attivare delle schede poste-pay in ufficio postale distante dalla loro dimora per ottenere illecitamente il reddito di cittadinanza pur non avendo i requisiti previsti. I successivi sviluppi delle indagini hanno permesso di accertare che oltre 107 cittadini stranieri avrebbero beneficiato da aprile 2019 a novembre 2020 illecitamente di tale beneficio. L'attività di indagine ha poi permesso di denunciare complessivamente 283 persone. L'importo complessivo delle erogazioni percepite illegalmente (allo stato attuale) supererebbe 1.360.000 euro.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500