cerca

Miur

Scuola: giugno, tempo di bilanci ed esami

Tutti i dettagli sulla nuova maturità

Esame di maturità

ll mese di giugno, costantemente portatore di emozioni per gli studenti, è arrivato anche quest’anno.

I suoi giorni scandiscono scrutini, tabelloni, esami e rimandano traguardi sperati a fine agosto per chi dovrà riparare i debiti attribuiti dai Consigli di classe. La novità di quest’oggi, primo giugno, riguarda la pubblicazione dei nominativi dei presidenti delle Commissioni d’esame. Il Miur ha messo a disposizione un motore di ricerca molto efficace che permette di trovare il nominativo dei presidenti e la relativa commissione – scuola d’esame (clicca qui). Il link è liberamente consultabile e contiene molte informazioni utili circa gli aspetti normativi ed operativi. Le novità nella strutturazione dell’esame di quest’anno sono tante e legate, ricordiamolo, all’uscita da un periodo emergenziale nel quale le regole tradizionali erano state adeguate alla situazione. Ritornano così due scritti e cambiano i punteggi relativi agli step previsti.

L’Ordinanza ministeriale relativa all’Esame di stato prevede che ci siano due prove scritte. La prima prova di italiano inizierà alle ore 8:30 del 22 giugno. I candidati potranno scegliere tra sette tracce con tre diverse tipologie: “analisi e interpretazione del testo letterario, analisi e produzione di un testo argomentativo, riflessione critica di carattere espositivo-argomentativo su tematiche di attualità”. La seconda prova scritta verrà somministrata il 23 giugno, sarà diversa per ciascun indirizzo, ed avrà per oggetto una sola disciplina tra quelle caratterizzanti il percorso di studi. La definizione della stessa, in estrema sintesi, è affidata ai docenti, che avranno come riferimento centrale il ‘Documento del 15 maggio’. È previsto, poi, il colloquio, che si “aprirà con l’analisi di un materiale scelto dalla Commissione che è costituito da un testo, un documento, un’esperienza, un progetto, un problema. Nel corso del colloquio il candidato dovrà dimostrare di aver acquisito i contenuti e i metodi propri delle singole discipline e di aver maturato le competenze di Educazione civica. Analizzerà poi, con una breve relazione o un lavoro multimediale, le esperienze fatte nell’ambito dei Percorsi per le Competenze Trasversali e l’Orientamento”.

Il punteggio previsto dalla normativa per i vari passaggi è così strutturato:

  • Credito scolastico, saranno attribuiti fino ad un massimo di 50 punti;
  • Prima prova scritta, Italiano, saranno attribuiti fino ad un massimo di 15 punti;
  • Seconda prova scritta, saranno attribuiti fino ad un massimo di 10 punti;
  • Colloquio (prova orale), saranno attribuiti fino ad un massimo di 25 punti.

Il nostro augurio di buon lavoro è rivolto a tutto il personale della scuola già immerso nella preparazione dell’Esame di stato, mentre rivolgiamo un empatico incoraggiamento a tutti gli studenti, ed in particolare a quelli delle classi quinte, per quest’ultima fase dell’anno che, da sempre, risulta molto impegnativo.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500