cerca

Consiglio regionale

Semplificazione edilizia: "Svolta economica ed ambientale per il Piemonte"

Il commento di Carlo Riva Vercellotti

Carlo Riva Vercellotti

Il consigliere regionale Carlo Riva Vercellotti (foto Marta Fusaro)

Il consigliere regionale Carlo Riva Vercellotti commenta positivamente l’approvazione della proposta di legge “Norme di semplificazione in materia urbanistica ed edilizia”.

“Con il provvedimento odierno, il Consiglio regionale del Piemonte ha intrapreso insieme la strada della semplificazione, dello sviluppo e della qualità ambientale: riduzione del consumo di suolo, recupero di edifici abbandonati, premialità per chi sceglierà qualità edilizia e sicurezza di zone a rischio esondazione. Il tutto attraverso un importante percorso di sburocratizzazione a favore dei Comuni e degli operatori del settore, elementi fondamentali che andranno a beneficio di un territorio che vogliamo sempre protetto, curato e di qualità”, dichiara.

“Ben sappiamo le difficoltà normative che troppo spesso occorre affrontare per intervenire in opere di recupero di fabbricati o proprietà abbandonate: troppe complicazioni, troppi costi, troppa carta. Oggi il Piemonte inverte la rotta anche grazie alle tante sollecitazioni e osservazioni pervenute, al proficuo dialogo e al confronto tra colleghi consiglieri e i vari rappresentanti economici ed istituzionali dei territori – prosegue Riva Vercellotti - Un lungo percorso, durato più di un anno, che porterà ai cittadini ed alle imprese piemontesi importanti novità: tempi certi, silenzio assenso, semplificazione nel recupero dei rustici, trasferimento di cubature senza incrementi di carico urbanistico, il riconoscimento di premialità per quanti demoliranno edifici e bonificheranno i terreni liberati, affrontando il tema delle centinaia e centinaia di fabbricati abbandonati; no al far west, ma finalmente più chiarezza e facilitazioni normative per il recupero del patrimonio edilizio, con una particolare attenzione al recupero dei sottotetti”.

“I Comuni – conclude Riva Vercellotti - verranno invece liberati da un gravoso carico amministrativo, semplificando molte procedure burocratiche, in particolare sarà più facile l’adeguamento dei piani regolatori al piano paesaggistico regionale e si potrà finalmente superare l’obbligo per i Comuni di passare in consiglio comunale per ogni singolo intervento edilizio”.  Pragmatismo e concretezza dunque, queste le scelte di Fratelli d’Italia e della maggioranza che oggi governa il Piemonte. Dalla filosofia del “no”, dai tempi biblici e dalla burocrazia, il Piemonte passa all’applicazione di un modello di sviluppo sostenibile, contenendo il consumo di suoli verdi, favorendo il riuso, la rigenerazione urbana e il recupero delle aree”.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500