cerca

Covevar

Raccolta differenziata: nei paesi del vercellese si cambia

Tante novità con l'appalto in partenza a settembre

Covevar

Da sinistra Davide Gilardino, Anna Maria Ranghino e Angela Ariotti e

La raccolta porta a porta degli imballaggi metallici separati da quelli in vetro, la misurazione volumetrica dei rifiuti indifferenziati, con l’utilizzo di specifici sacchetti trasparenti atti a verificarne il contenuto, e nuovi centri consortili a Vercelli, Gattinara, Trino, Santhià, Stroppiana.

Non solo: anche il posizionamento di 200 fototrappole per contrastare l’abbandono dei rifiuti nelle campagne, la raccolta delle pile esauste e dei farmaci scaduti e quella a domicilio dei rifiuti “raee” su chiamata. Sono tra le principali novità, a partire da settembre, annunciate dal presidente Covevar, Consorzio obbligatorio del Vercellese e della Valsesia per la gestione dei rifiuti, Davide Gilardino. Tra gli obiettivi del nuovo appalto, accrescere le percentuali di differenziata.

Approfondimento sul numero de La Sesia in edicola venerdì 13 maggio

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500