cerca

IL DOPO PARTITA CON IL PADOVA

Pro arrabbiata: "Il pari ci poteva stare"

Oddo: "Questa è la squadra più forte che abbiamo incontrato"

Vitale il migliore, Crialese ingenuo

Occhi da… ossimoro (figura retorica consistente nell'accostare, nella medesima frase, parole che esprimono concetti contrari) nella sala stampa del dopo Pro Varcelli-Padova 0-1: si può infatti avere uno sguardo contemporaneamente sereno, ma incavolato? Evidentemente sì, in chi sa di aver fatto non solo il proprio dovere, ma anche di chi sa che è solo per un soffio che il colpaccio di 1-1 sia stato davvero alla portata. Lo confermano il saluto veloce del ds della Pro Alex Casella e soprattutto le parole del vice trainer della Pro Vercelli Massimiliano Nardecchia: “Siamo qui a rammaricarci perché la squadra ha fatto molto bene e il risultato ci fa arrabbiare. Il Padova è forte ed è stato bravo a capitalizzare una delle poche occasioni che ha avuto. Noi ne abbiamo avute tante, ma non gli abbiamo fatto gol. Una prestazione, la nostra, importante sotto tutti gli aspetti e che ci fa rammaricare per la situazione di classifica che forse avremmo potuto avere. È vero, nel secondo tempo loro sono partiti forte, poi però ci siamo organizzati e risposto bene. Credo che chi abbia visto la partita oggi, possa serenamente dire che un pari ci poteva stare”. Il trainer del Padova Massimo Oddo non fa sconti e onora la squadra dello squalificato Lerda: “Se da un lato non è che sia stata la nostra prestazione più estetica, finalmente ho però visto giocare da parte nostra palloni sporchi, palle recuperate e anche spazzate via in tribuna. Insomma, niente suole, né colpi di tacco, ma tanta concretezza. La Pro Vercelli è probabilmente la squadra più forte che abbiamo affrontato sinora. Il -2 dal SudTirol? Ora il destino è nelle nostre mani (perché tra due settimane, c’è la sfida diretta con gli altoatesini, ndr). Sono contento quando la gara è decisa da chi subentra e devo ammettere che se non ci fossero tutti questi assenti tra le nostre fila, sarei davvero in difficoltà nel comporre l’11 iniziale, perché sono tutti ragazzi fantastici e competitivi”. Il playmaker dei Leoni Mattia Vitale sintetizza invece così il match con i biancoscudati: “Dopo una sconfitta non ci può mai essere soddisfazione, ma l’aver giocato alla pari con una squadra del genere ci può solo dare ancora più fiducia nei nostri mezzi: specialmente per i playoff. Sapevamo che il Padova era la squadra più forte del girone. Sono una squadra attrezzata per andare in Serie B, abbiamo fatto benissimo nel primo tempo: li abbiamo messi in difficoltà. Poi hanno cambiato modulo ed abbiamo perso i riferimenti. Hanno trovato il gol, ma penso che se fosse finita in pareggio sarebbe stato giusto. Siamo calati nella ripresa, ma siamo stati sempre ordinati, insomma: abbiamo fatto una buona partita”.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500