cerca

Fino a 1000 euro

Bonus idrico 2022: come funziona, requisiti e cose da sapere

Online la piattaforma per richiedere il bonus idrico 2022

bonus idrico

È online la piattaforma per richiedere il bonus idrico 2022, l’attesissimo contributo per le spese di efficientamento idrico della propria abitazione. Il bonus erogato non potrà superare i mille euro e dovrà essere richiesto esclusivamente online sulla piattaforma gestita da Sogei. 

Bonus idrico 2022: chi ne ha diritto

Come indicato dall’Agenzia delle Entrate, al fine di favorire il risparmio di risorse idriche è riconosciuto un bonus fino a mille euro alle persone fisiche residenti in Italia che sostituiscono su edifici esistenti, parti di edifici esistenti o singole unità immobiliari:

  • i sanitari in ceramica con nuovi apparecchi a scarico ridotto;
  • la rubinetteria, i soffioni e le colonne doccia con nuovi apparecchi a flusso d’acqua limitato.

In particolare, l’agevolazione è riconosciuta per le spese sostenute per:

  • la fornitura e la posa in opera di vasi sanitari in ceramica con volume massimo di scarico uguale o inferiore a 6 litri e relativi sistemi di scarico, compresi le opere idrauliche e murarie collegate e lo smontaggio e la dismissione dei sistemi preesistenti;
  • la fornitura e l'installazione di rubinetti e miscelatori per bagno e cucina, compresi i dispositivi per il controllo di flusso di acqua con portata uguale o inferiore a 6 litri al minuto, e di soffioni doccia e colonne doccia con valori di portata di acqua uguale o inferiore a 9 litri al minuto, compresi le eventuali opere idrauliche e murarie collegate e lo smontaggio e la dismissione dei sistemi preesistenti.

Per usufruire del bonus è necessario aver sostenuto le spese di efficientamento idrico dal 1° gennaio 2021 al 31 dicembre 2021 ed essere in possesso della copia della fattura elettronica o del documento commerciale che attesti la vendita del bene.

Come richiedere il bonus idrico

Come anticipato, le domande per l’ottenimento del bonus idrico 2022 possono essere presentate esclusivamente online tramite la piattaforma dedicata gestita da Sogei (clic sul link https://www.bonusidricomite.it/home/). È possibile accedere sia tramite Spid sia tramite Cie (Carta d’identità elettronica). Al fine di ottenere il contributo fino ad un massimo di mille euro, le richieste dovranno essere presentate da:

  • cittadini maggiorenni residenti in Italia, titolari del diritto di proprietà o di altro diritto reale, nonché di diritti personali di godimento già registrati alla data di presentazione dell’istanza, su edifici esistenti, parti di edifici esistenti o singole unità immobiliari. 
  • In caso di cointestatari o titolari di diritto reale o personale di godimento, è possibile richiedere il bonus solo previa dichiarazione di avvenuta comunicazione al proprietario/comproprietario dell’immobile della volontà di fruirne, che dovrà essere compilata sulla piattaforma anche con i dati del proprietario. 

Le istanze di rimborso, correttamente compilate e corredate dalla necessaria documentazione, saranno ammesse fino ad esaurimento delle risorse finanziarie disponibili.

Per ottenere maggiori informazioni o chiarimenti, è possibile consultare le pagine fad del Ministero della Transizione Ecologica (clic al link https://www.mite.gov.it/pagina/faq-bonus-idrico-2021) o della piattaforma dedicata alle richieste del bonus idrico 2022 (clic al link https://www.bonusidricomite.it/home/faq.html). È stato inoltre messo a disposizione il numero verde 800-090545.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500