cerca

Saluggia

Le truffe si combattono anche con l'ironia

Gli Scacciapensieri di Vita Tre portano sul palco un tema delicato e attuale

scacciapensieri saluggia

Un teatro per difendersi dalle truffe. E’ questo il nuovo lavoro teatrale che la compagnia “Gli Scacciapensieri” di Vita Tre metterà in scena domenica 6 marzo. L’idea è nata da una collaborazione tra l’associazione guidata da Luigi Tecchio e il luogotenente dei carabinieri Ignazio Casti, comandante della stazione di Livorno Ferraris. “Uno dei progetti che da anni porta avanti Vita Tre – spiega Tecchio – è il teatro fatto dagli anziani. Questo li spinge a confrontarsi e mettersi in gioco, lavorando sulla memoria. Ed ho visto persone trasformarsi grazie al teatro. E questo è molto importante a livello psicologico e pedagogico”. Il gruppo, composto da 15 persone tra i 70 e gli 85 anni, è coinvolto in due diversi lavori: il primo li vede protagonisti direttamente sul palco, mentre il secondo nasce da un laboratorio teatrale con le scuole, che tratterà argomenti per la lotta al bullismo. “L’idea di Truffe, legge e allegria – prosegue Tecchio - nasce su sprono del comandante Casti, e vede la collaborazione anche dei comuni di Saluggia e Fontanetto Po”. Lo spettacolo sarà una serie di sketch comici sulle truffe da strada e le varie piccole truffe di cui purtroppo sono spesso vittime proprio gli anziani. “Il teatro con gli anziani è vita – spiega Renata Ghiotti, direttrice artistica della compagnia Gli Scacciapensieri – stiamo insieme e loro si divertono. Le scene che mostreremo, in chiave ironica, riguarderanno le truffe in casa, quelle telefoniche e quelle in strada”. “Vita Tre è una grande associazione – spiega il tenente Casti – per questo mi sono chiesto se si potesse fare qualcosa con loro di diverso dalle solite conferenze. La mente è la loro, io ho solo dato alcuni spunti. E così in chiave divertente sono nati questi sketch che però riproducono quanto purtroppo accade spesso, nella vita di tutti i giorni. Con le dinamiche e gli stati d’animo che si vengono a creare dopo aver subito una truffa. In questo modo si divertono ma comunicano come ci si può difendere da questi episodi. In questo modo passa meglio la notizia rispetto a conferenze asettiche. Il mio interesse – conclude Casti – è far giungere l’informazione giusta in tutte famiglie”.

Appuntamento dunque domenica 6 marzo alle ore 15, presso il salone di Vita Tre, con replica domenica 10 aprile, sempre alle ore 15.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500