cerca

Saluggia

Microport, sciopero di otto ore

Solidarietà di altre aziende contro i 28 licenziamenti

microport saluggia

Venerdì di sciopero per i lavoratori Microport. Le sigle sindacali hanno organizzato 8 ore di sciopero per il 4 marzo. Dalle 5,30 alle 14,30 i dipendenti faranno un presidio tra i cancelli dello stabilimento e la rotonda di imbocco sulla strada provinciale. Nelle scorse settimane la proprietà aveva annunciato un esubero di personale quantificato in 28 lavoratori. Già nel 2019 si erano registrate 45 eccedenze, risolte tra pensionamenti e uscite volontarie con incentivo. Ora la storia si ripete: a rischio 21 operai e 7 impiegati. Da mesi ormai i dipendenti chiedono certezze sul loro futuro. Martedì 22 febbraio le perplessità sono state palesate direttamente ai vertici dell’azienda francese che ha ribadito che Saluggia è un polo strategico per la produzione mondiale. Risposta che ha lasciato basiti i sindacalisti presenti all’incontro. All’indomani della riunione i lavoratori si erano detti pronti al tutto per tutto per salvare il proprio posto di lavoro. Il 23 febbraio c’è stato un primo sciopero  ma la volontà è quella di bloccare l’intero polo biomedicale puntando sul supporto delle altre aziende operanti nello stesso sito. Alla protesta del 4 marzo aderiranno, oltre ai dipendenti di Microport, anche quelli di Corcym e Cid Alvimedica. Nessuna notizia circa un’eventuale solidarietà da parte di Diasorin e Advanced Accelerator Applications.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500