cerca

La stangata

Caro bollette 2022 per aziende e famiglie: rincari per 33,8 miliardi

Il caro bollette pesa sui conti di aziende e famiglie

Caro bollette

Lo scoppio della guerra in Ucraina non fa che peggiorare le prospettive per i rincari delle bollette previsti per l’inizio del 2022. Nonostante gli aiuti introdotti dal governo al fine di calmierare i prezzi, la Cgia di Mestre prevede, nel corso del primo semestre dell’anno, rincari totali per 33,8 miliardi di euro. 

Stando a tale stima, ad avere la peggio saranno le aziende: queste ultime, infatti, dovranno far fronte a rincari per 24,9 miliardi di euro. Alle famiglie, invece, sarà chiesto di fronteggiare un rincaro di 8,9 miliardi di euro. «Sebbene in questo primo semestre dell’anno il Governo Draghi abbia erogato ben 11 miliardi di euro per raffreddare i rincari energetici a famiglie e imprese, gli incrementi di prezzo delle bollette sono talmente importanti che il saldo da pagare rimane comunque spaventosamente elevato - spiegano dall’Ufficio studi della Cgia - Il Governo dovrebbe essere più incisivo, così come hanno fatto molti altri paesi europei. Spagna e Francia, ad esempio, hanno imposto dei tetti agli aumenti delle bollette per un periodo temporaneo. Polonia, Portogallo, Grecia, ed Estonia, invece, hanno previsto anche sconti o azzeramenti totali delle tariffe di rete, rinviando nel tempo gli aumenti o ponendoli a carico del bilancio dello Stato». 

Intanto, lo scoppio dello scontro tra Kiev e Mosca non ha fatto che peggiorare le prospettive. A tal proposito, comunque, il premier Mario Draghi si è detto disposto ad intervenire per calmierare ulteriormente i prezzi delle forniture di gas e elettricità. 

Bonus sociale anche nel 2022

Visti gli ulteriori rincari dei prezzi di gas e luce, nella Legge di Bilancio approvata a dicembre è stato prorogato il “bonus sociale”. Si tratta di un bonus erogato automaticamente alle famiglie in condizioni di disagio economico sotto forma di sconto in bolletta. In particolare, il bonus sociale spetta a: 

  • nuclei familiari con indicatore Isee non superiore a 8.265 euro;
  • nuclei familiari con almeno 4 figli a carico (famiglia numerosa) e indicatore Isee uguale o inferiore a 20 mila euro; 
  • nuclei familiari con titolari di reddito di cittadinanza o pensione di cittadinanza.

Il bonus sociale prevede quindi uno sconto sia per la bolletta della luce sia per quella del gas così come per la fornitura di acqua potabile. L’ammontare dei bonus è specificato nelle tabelle pubblicate da Arera e consultabili a questo link

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500