cerca

Decreto Milleproroghe

Bonus psicologo 2022: come richiederlo e come funziona

Il bonus psicologo è stato approvato: le cose da sapere

psicologo

Nella notte tra il 16 e il 17 febbraio scorsi è stato approvato il cosiddetto bonus psicologo. L’intervento, parte del decreto legge “Milleproroghe”, prevede un buono fino a 600 euro destinato a tutti quegli italiani che manifestano un disagio psicologico. 

"Le commissioni riunite Affari Costituzionali e Bilancio approvano il #bonuspsicologo. Grazie al governo per il lavoro fatto, ai gruppi parlamentari per il sostegno, a tutti coloro che ci hanno creduto. Si va in aula alla Camera. Un passo avanti decisivo" ha annunciato il deputato Filippo Sensi al termine dei lavori. 


Come funziona il bonus psicologo

Come anticipato, il bonus psicologo si articola come un buono fino a 600 euro destinato a tutti i cittadini italiani che manifestano un disagio psicologico al proprio medico di famiglia. Spetterà infatti a quest’ultimo prescrivere gli incontri con uno psicologo ai propri pazienti che potranno così usufruire del bonus per cui non è previsto alcun limite di età. Ad oggi, si parla di un bonus esteso a quasi tutte le fasce di reddito: salvo modifiche, il bonus è rivolto a tutti i cittadini con Isee inferiore a 50mila euro. La dote prevista è di 20 milioni, la metà dei quali destinati al miglioramento dei servizi di tutela della salute mentale e l’altra metà andrà invece a finanziare il suddetto bonus. Una cifra importante che, come ha sottolineato il ministro Speranza, potrebbe essere anche incrementata ma che non basterà di certo per andare incontro ai tanti italiani colpiti da disturbi e disagi psicologici causati anche dalla pandemia. Si stima, infatti, che la prima tornata di bonus coprirà una platea di sole 16 mila persone.


Sebbene il bonus psicologo sia stato approvato, non sono ancora stati definiti tempi e modalità di richiesta. Allo stesso modo, il Ministero dell’Economia e quello della Salute sono ancora al lavoro per definire i tetti Isee e gli importi da assegnare a ciascuno così da andare incontro ai redditi più bassi.


A Borgosesia psicologo gratuito già in piena pandemia

Gli incontri psicologi gratuiti non sono una novità, invece, per i cittadini di Borgosesia. Già nell’aprile 2020, infatti, il Comune aveva attivato un programma di supporto psicologico gratuito destinato ai cittadini in quarantena. «All’epoca - racconta il sindaco Paolo Tiramani - già ci rendemmo conto che molti dei nostri cittadini stavano vivendo un momento di difficoltà legato all’isolamento, all’incertezza per il futuro, al timore della malattia: abbiamo dunque avviato un programma completamente gratuito, tramite il quale i nostri servizi sociali individuavano le persone in quarantena, che poi venivano contattate dalla psicologa convenzionata con il Comune per offrire loro un aiuto per riprendersi dal periodo di difficoltà. Abbiamo aiutato non solo chi aveva passato il Covid, ma anche loro familiari o persone che ci erano state segnalate perché in difficoltà».

L’attenzione sul tema rimane comunque alta anche adesso che la pandemia sembra essere alle battute finali. Il Comune, infatti, ha stanziato 20mila euro all’anno, a favore dell’Asl, per finanziare la presenza di un professionista ad hoc all’interno dell’ospedale per offrire supporto psicologico ai cittadini che ne hanno bisogno.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500