cerca

Associazione concessionari vercellesi

"Dopo la casa, per una famiglia la priorità è l'auto"

Le considerazioni del presidente Angelo Santarella

Angelo Santarella

Angelo Santarella

"Vogliamo chiarezza: dopo la casa, per una famiglia, c’è l’auto. E’ una scelta fondamentale ed è necessario mettere le persone nelle condizioni di scegliere al meglio".

Angelo Santarella, presidente dell’Associazione concessionari Auto Vercelli, commenta così la situazione delicata che sta vivendo il settore dopo la fine degli incentivi del Governo.
D’altra parte, come evidenzia Federmotorizzazione Confcommercio, il 2021 è stato un anno in frenata per l’”automotive”. L’insicurezza economica e l’instabilità sociale generate dall’emergenza Covid hanno causato un netto calo nelle immatricolazioni rispetto al 2019. Le immatricolazioni hanno registrato un -23,5% con 1.475.393 unità rispetto al 2019 quando le immatricolazioni furono 1.928.197. Migliorano timidamente i dati solo nei confronti del 2020 (1.394.172 le auto immatricolate): +5,8%, tenendo conto che le imprese del comparto sono rimaste chiuse più di un mese e mezzo a causa del lockdown.

Forte l’incremento percentuale delle auto elettriche, un +538%, a fronte però di numeri assoluti bassi: il 4,58% del mercato con 67.542 immatricolazioni. "Bene l’incremento di vendite di auto elettriche, ma la realtà è che non ci sono infrastrutture, come colonnine per la ricarica diffuse sul territorio, e non c’è energia: se tutti acquistassero un’auto elettrica, come la caricherebbero?", si chiede Santarella.

Approfondimento sul numero de La Sesia in edicola venerdì 28 gennaio

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500