cerca

Dpcm

Ecco l'elenco delle attività dove si potrà accedere senza Green pass

Le misure saranno valide dal 1° febbraio

Green pass

Per accedere a tutti i pubblici uffici, le banche, le finanziarie, gli uffici postali sarà necessario dal 1° febbraio avere almeno il Green Pass base.

Stesso discorso per edicole al chiuso, librerie, tabaccherie, negozi di abbigliamento. Sono le decisioni prese dal Governo col nuovo Dpcm firmato dal premier Mario Draghi. Dal 15 febbraio poi i lavoratori pubblici e privati con 50 anni di età dovranno fare almeno la prima dose, perché servirà il Green pass rafforzato per l’accesso ai luoghi di lavoro: la misura sarà valida fino al 15 giugno 2022 e le multe previste per chi non rispetta l’obbligo vanno dai 600 ai 1.500 euro.

Per Green pass base si intende la Certificazione verde per vaccinazione, guarigione da Covid-19, test antigenico rapido o molecolare con risultato negativo fatto rispettivamente 48 e 72 ore prima. Il Green pass rafforzato invece si ottiene dopo il ciclo primario completo di vaccinazione o guarigione.

Dal 1° febbraio dunque si potrà accedere senza Green pass solo in:

  • supermercati
  • negozi di alimentari
  • farmacie
  • parafarmacie
  • strutture sanitarie
  • ottici
  • negozi che vendono carburanti e prodotti per il riscaldamento
  • negozi per animali
  • uffici giudiziari
  • uffici di pubblica sicurezza per presentare denunce (commissariati, caserme dei carabinieri, uffici di polizia municipale…)

Da ieri, giovedì 20 gennaio e fino al 31 marzo è necessario il Green pass base per accedere ai cosiddetti “servizi alla persona”, cioè parrucchieri, barbieri ed estetisti. La misura vale anche per i colloqui con detenuti in carcere.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500