" />

cerca

L'allarme

Truffatori in azione nella Bassa, i sindaci: "Prestate attenzione"

Chiamate da un falso maresciallo e trucco del conoscente

Truffa telefonica

Truffatori in azione nella Bassa nelle ultime ore: "Una coppia di anziani di Costanzana ha ricevuto una telefonata nella quale si diceva che il figlio aveva investito una donna e rischiava 2 anni di galera - spiega il sindaco Raffaella Oppezzo - Li hanno fatti parlare al telefono con un presunto maresciallo ed un avvocato (ovviamente loro complici) e poi hanno chiesto loro se erano benestanti per contattare la banca. Gli anziani hanno subito capito che si trattava di una truffa e hanno riagganciato. Sono già stati avvisati i carabinieri".

Nella mattinata di martedì invece, a Pezzana, alcune persone su un furgoncino bianco (tipo fiorino/doblò) hanno cercato di perpetrare una truffa con il sistema del (falso) vecchio conoscente di famiglia che si mette a scaricare cassette di frutta e verdura. "Poi (di solito) chiedono un aiuto economico (5 o 10 euro) dicendo che hanno dimenticato il portafogli, quando uno entra in casa o prende il portafoglio, entrano in azione e rubano oro o soldi", spiegano i sindaci.

La raccomandazione è quella di prestare sempre massima attenzione e chiamare immediatamente i carabinieri.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500