cerca

Cgia Mestre

Luce e gas: i provvedimenti per "tagliare" le bollette

Il decreto del Consiglio dei ministri

luce gas

Il Consiglio dei Ministri ha approvato un provvedimento da 3 miliardi di euro per tagliare i costi delle bollette di luce e gas. Ecco i principali aiuti inseriti nel decreto bollette, come viene spiegato dalla Cgia di Mestre

Taglio agli oneri di sistema delle bollette elettriche: il governo Draghi conferma il taglio agli oneri di sistema delle bollette della luce per 1,2 miliardi, di cui 700 milioni dalle aste per le emissioni di CO2. Diminuzione dell’Iva: per tutti gli altri utenti l’Iva prevista al 10% e al 22% a seconda del consumo viene portata al 5%. Azzerate le aliquote utenze domestiche e Pmi: attraverso il trasferimento alla Cassa per i servizi energetici e ambientali, entro il 15 dicembre 2021, vengono stanziati ulteriori risorse pari a 500 milioni di euro. Per circa 6 milioni di piccolissime e piccole imprese con utenze in bassa tensione e per 26 milioni di utenze domestiche fino a 16,5 kw saranno azzerate le aliquote relative agli oneri generali di sistema. Bonus sociale luce: fino a 450 milioni di euro per il bonus sociale, volto a calmierare gli aumenti delle bollette, e destinato ai clienti domestici economicamente svantaggiati e a quelli in gravi condizioni di salute. Bonus sociale gas: per i circa 2,5 milioni di persone che beneficiano del bonus sociale gas vengono azzerati gli effetti del previsto aumento della bolletta. Incentivi alle energie rinnovabili: viene confermato l’utilizzo di una quota parte, pari a 700 milioni di euro dei proventi delle aste delle quote di emissione di anidride carbonica, di competenza del Ministero della Transizione ecologica. Le risorse sono destinate al sostegno delle misure di incentivazione delle energie rinnovabili e dell’efficienza energetica, che trovano copertura sulle tariffe dell’energia.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500