" />

cerca

Anci

Minacce al presidente Cirio, la solidarietà dei sindaci piemontesi

Corsaro: "Ricordiamo chi ha perso la vita per il Covid"

Cirio

Il presidente della Regione Alberto Cirio

"A nome dei sindaci e di tutti gli amministratori locali piemontesi, non posso che condividere le parole del presidente Cirio: non sono le minacce a far paura ma sapere che c'è ancora chi confonde il nemico da combattere. Nell'esprimere ferma condanna per questa ennesima forma di violenza nei confronti di un amministratore pubblico, voglio rammentare tutti coloro che hanno perso la vita a causa del Covid e in particolare i nostri sindaci". Lo afferma il presidente di Anci (Associazione nazionale Comuni italiani) Piemonte e sindaco di Vercelli, Andrea Corsaro.

"I sindaci del Piemonte - aggiunge Corsaro - hanno fronteggiato l'emergenza in prima linea e continuano a lavorare ogni giorno per uscire dalla pandemia. A nome dell'Anci esprimo riconoscenza al presidente Cirio che ha messo in campo sforzi e risorse per affrontare l'emergenza sanitaria e per organizzare la campagna vaccinale. Grazie per il tuo impegno, presidente!". Le minacce al presidente della Regione sono arrivate su una chat di Telegram frequentata da no vax: oltre agli insulti, qualcuno ha scritto che "merita la fucilazione". Lui ha risposto che "il nemico è il Covid, non certo chi dentro e fuori la corsia di un ospedale mette la propria vita a repentaglio per salvarne un'altra". La procura di Torino ha aperto un fascicolo contro ignoti per istigazione a delinquere aggravata dallo scopo di commettere delitti di terrorismo e dall'utilizzo di strumenti informatici e per diffusione illecita di dati personali su larga scala. Sulla vicenda indaga anche la polizia postale.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500