cerca

Covid

Asl Vercelli: dipendente non vaccinata sospesa senza retribuzione

La sanzione sarà valida fino al 31 dicembre

Ospedale Sant'Andrea

L'ospedale Sant'Andrea di Vercelli

Iniziano le prime sospensioni dal servizio e dalla retribuzione per i dipendenti Asl Vercelli che non si sono sottoposti alla vaccinazione.

Una deliberazione del direttore generale, Eva Colombo, datata 27 agosto, sospende il rapporto di lavoro intercorrente tra l'Asl Vercelli ed una dipendente dal giorno in cui terminerà ferie e congedo, "fino all'eventuale assolvimento dell'obbligo vaccinale da parte della dipendente stessa, in mancanza, fino al completamento del piano vaccinale nazionale e comunque non oltre il 31.12.2021". La sospensione, spiega l'Asl Vc, "comporterà la mancata corresponsione della retribuzione e di ogni altro compenso, trattamento economico-stipendiale o emolumento".
La dipendente era stata invitata a produrre la documentazione "attestante l’avvenuta effettuazione della vaccinazione ovvero l’avvenuta presentazione della richiesta di essere sottoposta a vaccinazione ovvero l’omissione/differimento della somministrazione del vaccino ovvero l’insussistenza dei presupposti per l’obbligo vaccinale", spiega l'azienda sanitaria di corso Abbiate. Dopo un altro invito alla vaccinazione senza riscontro e dopo che la dipendente non si è presentata dal medico competente per poter verificare la sua idoneità ad essere adibita ad altra attività lavorativa, è partito l'iter di sospensione.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500