cerca

Vercelli

Sotto esame gli orti del Cervetto

I residenti della zona risultano più esposti a rischio tumori

Cervetto

L'area interessata

Da circa un mese non possono coltivare l'orto e fare il giardino, hanno il divieto di fare scavi nel sottosuolo e usare l'acqua dei pozzi. In più ora “scoprono” di rischiare di morire di cancro oltre la media, fino all'80% in più. Intorno ai residenti nell'area ex Montefibre-Chatillon si chiude un cerchio. Dopo le recenti ordinanze restrittive, arriva pure uno studio statistico a confermare che quest'area di Vercelli è un minaccia per la salute.

Le tempistiche non sono casuali. Il documento sulla mortalità è stato realizzato nel 2018 dall’Osav (l'Osservatorio socio-ambientale vercellese) ma è stato rilanciato pochi giorni fa dall'Isde di Vercelli (l'Associazione medici per l'ambiente) proprio per supportare l'esito delle analisi sugli inquinanti realizzate di recente. "Ci auguriamo che gli enti responsabili lo tengano in considerazione" afferma il vicepresidente dell'Isde Christian Salerno.

Approfondimento sul numero de La Sesia in edicola venerdì 18 giugno

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500