cerca

La segnalazione

Vercelli, alluvione: "Troppi vincoli, quei rimborsi sono una beffa"

Il Comune: "Affianchiamo i cittadini ma siamo solo il tramite con la Regione"

Alluvione

L'alluvione del 2-3 ottobre ai Cappuccini (foto Morera)

Vincoli troppo stretti, burocrazia complicata, percentuale di rimborso bassa, nessuna considerazione per i beni mobili. Sono queste le lamentele dei residenti nei rioni Cervetto, Bellaria e Cappuccini che hanno subìto danni alle abitazioni e a quello che c’era al loro interno nel corso dell’alluvione del 2 e 3 ottobre scorso. "Alcune famiglie hanno già iniziato i lavori di ripristino, magari eseguendoli anche in economia – spiega una vercellese – Altri hanno buttato via elettrodomestici, arredamento vario, cucine, biciclette, anche automobili". Dal settore Edilizia del Comune rispondono: "La Regione, recependo a sua volta le direttive del Ministero, ha deliberato di risarcire solo la metà, considerando le parti strutturali ed escludendo i beni mobili. Invitiamo i cittadini a rivolgersi a noi per supporto e informazioni".

Approfondimento sul numero de La Sesia in edicola venerdì 4 giugno

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500