cerca

La ricorrenza

Giornata internazionale della Medicina di Emergenza e Urgenza: le iniziative

Il lavoro delle équipe del Pronto soccorso di Vercelli e Borgosesia

Pronto Soccorso Vercelli

L'équipe del Pronto Soccorso di Vercelli

Giovedì 27 maggio si celebra in Italia e nel mondo l’EMday (Giornata Internazionale della Medicina di Emergenza e Urgenza).

L’iniziativa nasce nel 2018 grazie ad Eusem (Società Europea in Medicina di Emergenza) con l’intento di far conoscere ai cittadini e alle istituzioni l’importanza che i servizi di emergenza e urgenza possono avere in situazioni di crisi sanitaria. Lo slogan scelto quest’anno è “We are always there for you”, che sottolinea come i Pronto soccorso non chiudano mai. Nell’ultimo anno, infatti, con l’emergenza Covid, i servizi di urgenza hanno fatto da primo argine alla pandemia adattando i propri spazi per essere in grado di accettare più pazienti. Coordinatrice dell’EMDay è la dottoressa Roberta Petrino, direttrice della struttura complessa Mecau (Medicina e Chirurgia d'Accettazione e d'Urgenza) del Pronto soccorso dell’Ospedale Sant’Andrea di Vercelli, già presidente Eusem nel biennio 2016/2018 e ora membro. Un concetto ribadito dalla dottoressa Petrino: "Si è parlato troppo poco in quest’ultimo anno del grande lavoro svolto dai servizi di emergenza e urgenza. Negli ospedali di Vercelli e Borgosesia i pazienti Covid sono transitati in prima battuta presso i Pronto soccorso, e al Sant’Andrea è stato allestito uno spazio dedicato chiamato “Oboe” con 18 posti letto. Il trattamento precoce di questi pazienti in Pronto Soccorso ha consentito di diminuire la pressione sulla terapia intensiva. Con questa giornata - spiega - vogliamo far comprendere alle persone ma anche a chi ricopre ruoli istituzionali quanto sia importante e prezioso l’operato quotidiano dei tanti professionisti, medici e infermieri, impegnati in questo ambito".

Pronto soccorso Borgosesia

Con la pandemia il Pronto soccorso dell’ospedale di Vercelli è stato riorganizzato in due aree, un’area Covid e una area dedicata all’attività ordinaria. L’equipe è formata da quindici medici strutturati supportati da tre medici libero professionisti e da cinque specializzandi di Medicina di Emergenza e urgenza e Medicina interna dell'Università del Piemonte orientale, quarantuno infermieri e venti Oss. Il Pronto soccorso dell’ospedale di Borgosesia, è ancora riconvertito a punto di primo intervento Covid, secondo direttiva regionale; in tempi normali dispone di una postazione di triage, quattro postazioni di osservazione breve, un’area di trattamento che può contenere fino a sei pazienti, due sale visita e una shock room. Anche a Borgosesia è stato creato un percorso per i pazienti sospetti Covid con sala dedicata, e sono previsti lavori di ampliamento con la creazione di un'area trattamento più funzionale. Il personale impiegato comprende un responsabile di Struttura Semplice, due medici strutturati e un’equipe esterna di medici di una cooperativa che garantiscono la copertura dei turni. "La Direzione dell’Asl è particolarmente riconoscente al personale medico e infermieristico impegnato nei servizi di Emergenza e urgenza che nell’ultimo periodo legato alla pandemia ha dimostrato un impegno ancora più significativo che è giusto segnalare – spiega il direttore generale Angelo Penna - La direzione dell’Asl Vercelli è impegnata nel rafforzamento dell’organico del Pronto soccorso sia a Vercelli sia a Borgosesia dove sono necessari rinforzi sia per il personale medico sia per quello infermieristico e ha avviato la ristrutturazione di entrambe le strutture. Al Sant’Andrea il cantiere è stato aperto da un paio di settimane e consentirà una volta conclusi i lavori di avere più spazio a disposizione e la gestione dei pazienti attraverso percorsi separati più funzionali".

In occasione dell’EMday è stata proposta anche una iniziativa di sensibilizzazione sui social: pubblicando la propria foto tramite webapp al link https://photo.emergencymedicine-day.org/ sarà possibile scrivere anche un pensiero. Inoltre, giovedì 27 alle ore 10 si terrà un webinar, moderato dalla dottoressa Petrino e dall’ex presidente Eusem Luis Castrillo sui progetti che l’Unione Europea intende mettere in campo per migliorare i servizi di emergenza e urgenza in questo periodo di pandemia e in ottica futura. Di seguito il link per registrarsi gratuitamente: https://us02web.zoom.us/webinar/register/WN_xk95rQaLSFaS-vVFYcKhqQ

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500