" />

cerca

Mercoledì il ritorno

Rocco, l'Imperatore dei playoff

La Pro Vercelli ribalta l'Alto Adige al "Piola". Il 2-1 è firmato da Emmanuelllo e Costantino

Costantino Rocco

L'esultanza di Rocco Costantino, l'Imperatore, dopo la trasformazione del rigore del 2-1 per la Pro Vercelli al 95' (fotoservizio di Ivan Benedetto)

La Pro Vercelli mette la freccia in "zona Cesarini". Rolando sbaglia un rigore in avvio, l'Alto Adige con Casiraghi non perdona dal dischetto. Nella ripresa magistrale punizione di Emmanuello che pareggia e al 95' Costantino, l'Imperatore, ribalta la partita trasformando il penalty concesso prima del triplice fischio finale. E' questo l'andamento dell'incontro giocato allo stadio "Silvio Piola" valido come gara di andata del primo turno della fase nazionale dei playoff di Serie C. Mercoledì 26 maggio è previsto il ritorno al "Druso" di Bolzano (ore 17,30 diretta su Sky canale 255). Alle bianche casacche basterà non perdere per accedere ai quarti di finale.

Mister Francesco Modesto dà fiducia all'undici iniziale che ha eliminato la Juventus B con Saro tra i pali, terzetto difensivo composto da Hristov, Masi e Auriletto; a centrocampo Awua ed Emmanuello con Clemente e Gatto sulle corsie laterali; in attacco il tridente Rolando-Comi-Zerbin. Dopo nove minuti i padroni di casa potrebbero passare in vantaggio. Comi viene atterrato platealmente in area da Tait su traversone da destra. L'arbitro Carella di Bari indica subito il dischetto. Purtroppo Rolando calcia fuori alla sinistra di Poluzzi. L'Alto Adige prende fiducia e al 10' però Tait non inquadra la porta. Gli ospiti alzano il ritmo e al 28' pervengono al pareggio. Awua tocca di mano in area su azione da destra dei sudtirolesi. Rigore, che Casiraghi non sbaglia. La Pro Vercelli cerca di reagire, ma rischia. Al 33' infatti Casiraghi pennella e nessuno raccoglie a due passi da Saro. Al 37' i bianchi potrebbero pareggiare. Assist al bacio di Awua per Comi, che al volo costringe Poluzzi a un pregevole intervento. Al 43' è ancora bravo Casiraghi tra gli ospiti che serve splendidamente Odogwu che, da due passi, di testa non ne approfitta.

In avvio di ripresa Modesto richiama Auriletto e Gatto per inserire Blaze (nel ruolo di "braccetto" difensivo) e Iezzi. Sale in cattedra Emmanuello che al 52' ci prova dalla distanza: il pallone però esce, abbondantemente, oltre il secondo palo. Ancora il numero 8 della Pro Vercelli spara da fuori area, questa volta è bravo Poluzzi a dire di no. Al terzo tentativo Emmanuello, al 56', va in gol. Punizione fuori area da sinistra. Destro con traiettoria a girare sopra la barriera. Poluzzzi cerca di respingere, ma la sfera finisce in fondo al sacco: 1-1. Pro Vercelli in fiducia e con più energie rispetto agli avversari. Al 59' Comi serve un filtrante per Rolando, che da buona posizione manda alle stelle. Intanto al 75' entra Costantino, l'Imperatore, per Comi. E sarà un cambio decisivo come già successo con la Juventus B. Nel frattempo Saro compie un miracolo su Beccaro al 76' e al 79' Zerbin di destro non centra la porta su un bel suggerimento di Rolando. Modesto richiama Emmanuello e Clemente per Nielsen e Bruzzaniti (in campo dopo sette mesi). Il match sembra incanalato ormai sul risultato di parità. Ma al 94' c'è un traversone in area dell'Alto Adige, Rolando è sulla sfera e il difensore ospite Fabbri nel girarsi tocca con la mano. L'arbitro indica il dischetto. Questa volta dagli undici metri va l'Imperatore. La botta di Costantino spiazza Poluzzi e regala una vittoria pesantissima alla Pro Vercelli. 

Mercoledì a Bolzano, nel match di ritorno, alla Pro Vercelli mancherà il capitano Masi che sarà squalificato per un turno dal giudice sportivo dopo le due ammonizioni rimediate nelle prime due sfide dei playoff.

Il tabellino dell'incontro (2-1).

PRO VERCELLI (modulo 3-4-3): Saro; Hristov, Masi, Auriletto (dal 46' Iezzi); Clemente (dall'80' Bruzzaniti), Awua, Emmanuello (dall'80' Nielsen), L. Gatto (dal 46' Blaze); Rolando, Comi (dal 75' Costantino), Zerbin. A disp. (Tintori, Della Morte, Rizzo, Esposito, Erradi, Merio e Carosso). All.: Modesto.

ALTO ADIGE (modulo 4-3-2-1): Poluzzi; Morelli, Curto, Malomo, Fabbri; Tait, Greco (dal 60' E. Gatto), Karic (dall'83' Fink); Voltan (dal 60' Rover), Casiraghi (dal 60' Beccaro); Odogwu (dal 72' Marchi). A disp. (Meneghetti, Vinetot, Pircher, Davi, Polak e Magnaghi). All.: Vecchi.

ARBITRO: Carella di Bari (assistenti di linea: Laudato di Taranto e Rizzotto di Roma; quarto uomo: Maggio di Lodi).

MARCATORI: al 28' Casiraghi (rig. A), al 56' Emmanuello (P) e al 95' Costantino (rig. P).

NOTE - Ammoniti: Masi (P), Tait (A), Karic (A) e E. Gatto (A); recupero tempo: un minuto nella prima frazione di gioco e cinque minuti nella ripresa; partita giocata a porte chiuse; giornata soleggiata, terreno sintetico; in tribuna l'allenatore dell'Alessandria Moreno Longo e il direttore generale della Pro Patria Sandro Turotti; prima della sfida il capitano della Pro Vercelli Masi ha deposto un mazzo di fiori sotto la Curva Ovest nel ricordo del tifoso Alfredo Racioppi morto mercoledì scorso a soli 31 anni.

2021 - Riproduzione riservata

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500