cerca

L'eccellenza

Sant'Andrea: quasi 400 pazienti curati nell'ambulatorio post Covid

Il primario Silvio Borrè: "la prevenzione è la vaccinazione"

Silvio Borrè

Silvio Borrè, primario del reparto Malattie Infettive del Sant'Andrea (foto Cherchi)

Sono 387 le persone che, da gennaio 2021, hanno avuto accesso all’ambulatorio post Covid diretto da Silvio Borrè, direttore della struttura complessa di Malattie infettive dell’ospedale Sant’Andrea.
Un progetto importante partito diversi mesi fa, fra i primi in Italia, e sviluppato dall'équipe infermieristica e medica delle Malattie infettive. Borrè parla del funzionamento dell’ambulatorio e di quali sono gli esami a cui vengono sottoposti i pazienti ex Covid, oltre ai danni fisici e psicologici che vengono riscontrati. "Siamo prudenti e chiariamo un fatto: la prevenzione “è” la vaccinazione, oltre al rispetto delle norme comportamentali", afferma.

L'intervista sul numero de La Sesia in edicola venerdì 14 maggio

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500