cerca

L'iniziativa solidale

Vercelli: "Cibo in sospeso" per le famiglie in difficoltà

I clienti potranno lasciar pagato un buono acquisto di un pasto

Cibo in sospeso

La locandina che viene esposta nei negozi convenzionati

Un’iniziativa per sostenere le persone in difficoltà, le piccole attività alimentari e il mondo della ristorazione, a seguito della crisi generata dalla pandemia. “Cibo in sospeso” è il suo nome e la organizza il gruppo "Cibo a domicilio Vercelli".

L’idea si ispira alla tradizione del “caffè sospeso” che si diffuse a Napoli: all’epoca chi poteva permetterselo iniziò a pagare una tazzina di caffè in più per le persone che, invece, non potevano concedersene una. Il meccanismo per questa nuova iniziativa è lo stesso: i clienti delle attività che desiderano partecipare potranno lasciar pagato, oltre alla loro spesa, un buono acquisto di un pasto per chi ne ha bisogno. “Abbiamo immaginato – spiegano dal gruppo – un valore medio di 5 euro, che se per qualcuno può rappresentare una cifra marginale, per una tavola meno fortunata è una fondamentale razione quotidiana. L’unica regola è che ognuno prenda un solo piatto al giorno”. L’iniziativa si rivolge soprattutto a panetterie, pizzerie, gastronomie e anche ristoranti, con in menù un primo piatto a prezzo contenuto.

Le attività che vorranno aderire, potranno informare i clienti di questa iniziativa e settimanalmente riferire sui buoni donati e su quelli disponibili; saranno riconoscibili dalla locandina personalizzata esposta in vetrina. La lista degli esercizi aderenti è disponibile anche sul gruppo Facebook “#Ciboadomicilio Vercelli”, che cercherà di raccogliere più segnalazioni possibili sul flusso delle donazioni e anche di indirizzare i destinatari di questa generosità. Per il momento sono 12 le attività hanno deciso di partecipare. “Anche oggi – affermano – per tanti nostri concittadini, spesso insospettabili, sono tempi difficili. Non si sta parlando di persone o famiglie già conosciute dal circuito dell’assistenza pubblica o privata, bensì di quelle che solo recentemente si sono trovate in grande difficoltà per la crisi dovuta alla pandemia e che non sono abituate a chiedere per un piatto di pasta. Ovviamente l'iniziativa è volta anche a sostenere le piccole attività gastronomiche e alimentari vercellesi, promuovendo per loro gli acquisti alimentari e, nel caso lo si desideri, anche per un piccolo acquisto extra”.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500