" />

cerca

Clamoroso tonfo

La Pro Vercelli e quella maledetta tradizione...

Il fanalino di coda Livorno prende altri tre punti ai bianchi

Iezzi Roberto

Roberto Iezzi della Pro Vercelli in versione assist man a Livorno (foto Benedetto)

Ligorna Vivaldi, Pro Molare, Audace San Michele, Gozzano, Mezzocorona, Foligno e adesso a questa triste lista si aggiunge il Livorno (certamente la più blasonata delle squadre citate prima). Si tratta dei clamorosi scivoloni della Pro Vercelli negli ultimi 50 anni contro i fanalini di coda dei vari campionati. Purtroppo al "Picchi" le bianche casacche hanno perso contro un team che chiude la graduatoria del girone A di Serie C con ben otto punti di penalizzazione e naviga in cattive acque societarie. Probabilmente per Masi & C. è l'addio ai sogni di promozione diretta in B. Da registrare che il Livorno ha vinto tutte e due le sfide della stagione regolare contro i bianchi. Nel frattempo l'Alessandria ha scavalcato la Pro al secondo posto e si lancia all'inseguimento della capolista Como, che deve recuperare ancora la sfida di Olbia.

Mister Francesco Modesto deve rinunciare al difensore Hristov, convocato nella Nazionale bulgara, e allo squalificato esterno Gatto. Davanti al portiere Saro giocano Auriletto, Masi e Iezzi; nella linea di centrocampo Clemente, Awua, Emmanuello e Rolando; Della Morte è impiegato dietro alle punte Comi e Costantino. Nielsen, Mezzoni e Zerbin sono in panchina. In distinta per la prima volta Rizzo, centrocampista ex Sampdoria ingaggiato a gennaio.

Il match inizia subito in salita per la Pro Vercelli. Al 4' è disattenta la difesa ospite e Braken porta in vantaggio i toscani sfruttando un errore di Saro. Partenza di carattere del Livorno. I bianchi soffrono le iniziative dei padroni di casa. All'11' occasione per il raddoppio del Livorno. E' attentissimo il reparto difensivo della Pro che, questa svolta, allontana la minaccia. Al 13' Saro si riscatta dall'errore precedente e nega il 2-0 agli amaranto deviando in corner. La Pro reagisce, finalmente, e al 21' Iezzi calibra un delizioso cross per Comi. Il colpo di testa è deviato in angolo dal bravissimo Neri. Al 23' altro provvidenziale intervento di Neri su Comi, a tu per tu con il portiere locale. Al 33' arriva il pareggio dei bianchi. Altro perfetto cross di Iezzi per Comi, stacco perentorio del bomber e palla in fondo al sacco: 1-1. Nel finale del primo tempo gli ospiti assediano gli amaranto e sfiorano il vantaggio con Comi al 34' e con Auriletto al 35'.

In avvio di ripresa, al 50', occasione per la Pro Vercelli. Rolando crossa, Comi calcia e Neri risponde: il pallone resta vicino alla linea di porta, Della Morte prova a spingere il pallone dentro ma non ci riesce. Al 64' la Pro Vercelli passa in vantaggio, ma l'arbitro Carella di Bari annulla il gol a Masi: Comi calcia dalla distanza, Neri respinge e Masi appoggia in rete. Per il direttore di gara il capitano dei vercellesi è in posizione di fuorigioco. Intanto Modesto richiama Costantino e inserisce Zerbin. Al 66' amaranto vicini al gol con Dubickas: cross dalla sinistra, l'attaccante del Livorno colpisce bene ma il pallone termina di poco oltre il palo. Al 72' clamoroso legno colpito dagli ospiti con Zerbin. Quest'ultimo calcia benissimo da dentro l'area: il tiro, a giro, termina la sua corsa sul palo. Nel finale, dall'80', Nielsen prende il posto di Emmanuello e all'86' Mezzoni rileva Clemente. La Pro Vercelli cerca la vittoria in extremis. Ma proprio allo scadere si materializza il clamoroso tonfo. Calcio d'angolo per i bianchi con Zerbin, incredibile ripartenza di Evan’s che dopo una sgroppata serve un cross perfetto al neoentrato Bussaglia. Quest'ultimo di testa sigla il 2-1. Nei minuti di recupero la Pro non reagisce e deve inchinarsi al Livorno. L'unica nota positiva della giornata in casa vercellese è il raggiungimento dell'obiettivo playoff a cinque turni dalla fine della stagione regolare.

La squadra di Modesto - due punti nelle ultime quattro giornate - tornerà in campo sabato 3 aprile (ore 15) a Gorgonzola contro l'Albinoleffe senza gli squalificati Clemente e Comi. 

Il tabellino dell'incontro (2-1).

LIVORNO (modulo 3-5-2): Neri; Parisi, Sosa, Blondett; Di Giovanni (dal 56' Evan's), Mazzarani (dall'88' Marie Sainte), Castellano (dal 71' Bussaglia), Buglio (dal 56' Haoudi), Gemignani; Braken, Dubickas. A disp. (Stancampiano, Paci, Deverlan, Nunziatini, Pallecchi, Caia, Irace e Bueno). All.: Amelia.

PRO VERCELLI (modulo 3-4-1-2): Saro; Auriletto, Masi, Iezzi; Clemente (dall'86' Mezzoni), Awua, Emmanuello (dall'80' Nielsen), Rolando; Della Morte; Comi, Costantino (dal 65' Zerbin). A disp. (Tintori, Romairone, Rizzo, Esposito, Erradi, Merio e Carosso). All.: Modesto.

ARBITRO: Carella di Bari (assistenti di linea: Pompei Poentini di Pesaro e Perrelli di Isernia; quarto uomo: Pashuku di Albano Laziale).

MARCATORI: al 4' Braken (L), al 33' Comi (P) e al 90' Bussaglia (L).

NOTE - Ammoniti: Clemente (P), Blondett (L), Awua (P) e Comi (P).

2021 - Riproduzione riservata

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500