cerca

Renate trafitto 3-0 al "Piola"

La Pro Vercelli schianta la capolista

Il neoacquisto Costantino entra e realizza due gol in quattro minuti

Hristov Petko e Della Morte Matteo

Hristov corre ad abbracciare Della Morte autore del primo gol della Pro Vercelli (foto Benedetto)

Pro Vercelli a raffica contro la capolista Renate. I bianchi superano i brianzoli con una condotta di gara impeccabile. Peccato che il pubblico non possa apprezzare dal vivo le gesta di questo bel "giocattolo" costruito dal d.s. Alex Casella e messo in campo con capacità e organizzazione da mister Francesco Modesto. Con il 3-0 sui nerazzurri i vercellesi tornano al terzo posto del girone A del campionato di Serie C sorpassando l'Alessandria bloccata al "Moccagatta" 0-0 dal Lecco nel turno infrasettimanale della terza giornata di ritorno. Nella Pro riecco Rolando titolare in attacco. E' schierato al centro visto che Comi è in panchina non al meglio dopo la botta subita contro la Pro Patria. Il neoacquisto Rocco Costantino entrerà a match in corso regalando una doppia gioia ai padroni di casa. Per il resto Modesto dà fiducia alla formazione che aveva affrontato sabato scorso i bustocchi. Renate con l'esterno di destro Guglielmotti (è di Prarolo) impiegato in avvio e chiavi del gioco affidate al bravissimo Kabashi.

Al 4' grande azione di Galuppini per gli ospiti e conclusione di Lakti: piattone destro respinto dall’attento Saro. All'11' si registra per la Pro un colpo di testa di Gatto che termina sul fondo. Poi Saro è chiamato in causa da un tiro di Lakti: parata in due tempi. Poi Saro al 15' blocca una conclusione da fuori di Galuppini. Al 23' i bianchi sbloccano il match: Della Morte (tre gol nelle ultime cinque partite) è bravissimo a girare di testa nella porta difesa da Gemello su perfetto cross da sinistra del intraprendente Iezzi: un '99 poerge un assist a un altro '99 per la soddisfazione del clan bicciolano. Reagisce il Renate al 31' con un colpo di testa del possente Maistrello però senza esito. Gli ospiti premono sull'acceleratore e dimostrano di possedere ottima tecnica e buone trame, ma la Pro resiste e risponde.

In avvio di ripresa, al 55', il Renate resta in dieci per il doppio cartellino giallo sventolato a Galuppini dall'arbitro Feliciani di Teramo. I nerazzurri perdono un uomo cardine. Intanto nella Pro Vercelli viene ammonito Emmanuello che, in diffida, salterà l'incontro di domenica prossima sul campo del fanalino di coda Lucchese. Mister Modesto fa entrare Clemente e il nuovo acquisto Costantino per Gatto e Della Morte. E proprio l'ex Modena al 74' raddoppia per i padroni di casa. Su corner sponda di Hristov e incornata di Costantino a due passi da Gemello: 2-0. Partita in ghiaccio. Passano tre minuti e ancora Costantino a bersaglio. Azione da manuale a sinistra tra Zerbin e Iezzi con quest'ultimo che serve un assist al bacio per il numero 33 che non si fa pregare e di testa chiude il conto: 3-0. Renate ammutolito. La sfida finisce qui. La Pro Vercelli, caricatissima dopo i 12 punti conquisati nelle ultime sei giornate, può pensare alla gara di domenica 7 febbraio (ore 17,30) sul terreno della Lucchese.

Il tabellino dell'incontro (3-0). 

PRO VERCELLI (modulo 3-4-3): Saro; Hristov, Masi, Auriletto (dall'88' Parodi); Gatto (dal 67' Clemente), Nielsen, Emmanuello (dall'80' Awua), Iezzi; Della Morte (dal 67' Costantino), Rolando, Zerbin (dall'88' Romairone). A disp. (Tintori, Comi, Esposito, Erradi, Merio, Secondo e Carosso). All.: Modesto.

RENATE (modulo 3-5-2): Gemello, Anghileri (dall'82' Merletti), Possenti, Silva (dal 72' Damonte); Guglielmotti (dal 72' Vicente), Lakti, Kabashi, Marano (dal 59' Giovinco), Santovito; Galuppini, Maistrello (dall'82' Nocciolini). A disp. (Bagheria, Ranieri, Marafini, Magli, Rada e Burgio). All.: Diana.

ARBITRO: Feliciani di Teramo (assistenti di linea: Teodori di Fermo e Pompei Poetini di Pesaro; quarto uomo: Colombo di Como).

MARCATORE: al 23′ Della Morte (P), al 74' e al 77' Costantino (P).

NOTE - Espulso: Galuppini (R, 55'); ammoniti: Zerbin (P), Gatto (P), Galuppini (R), Silva (R), Emmanuello (P), Della Morte (P) e Costantino (P); calci d'angolo: 5 a 1 per la Pro Vercelli; recupero tempo: nessun minuto nella prima frazione di gioco e tre minuti nella ripresa; partita giocata a porte chiuse; serata uggiosa, terreno sintetico; in tribuna l'ex direttore sportivo della Pro Vercelli Enzo Barbero e il responsabile del settore giovanile del Torino Massimo Bava.

2021 - Riproduzione riservata

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500