" />

cerca

Il sindaco invita i cittadini a fare attenzione

"Siamo qui per il censimento". Ma è una truffa

A Crescentino falsi addetti del Comune girano casa per casa

Crescentino

Crescentino, chiedono di entrare in casa per compilare il censimento. Ma è una truffa. A lanciare l’allarme è il sindaco Vittorio Ferrero. "Mi hanno riferito che questa mattina sedicenti persone hanno citofonato in diverse abitazioni presentandosi come addetti del Comune che dovevano fare domande per il censimento. Tutto ciò è falso, chiarisco che nessun addetto comunale sta facendo questo servizio, quindi prestate la massima attenzione" precisa  il primo cittadino. I falsi addetti comunali avrebbero citofonato in più zone della città. A quanto pare i truffatori sarebbero anche in possesso dei dati anagrafici dei malcapitati. Nelle scorse settimane si era data la caccia a finti operatori sanitari che, con la scusa di dover effettuare tamponi a nome del Comune, cercavano di intrufolarsi nelle abitazioni. "Ormai non sanno più cosa inventarsi, invito tutti i miei concittadini a non fidarsi e nel dubbio a chiamare il 112" conclude Ferrero.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500