cerca

Giovanissimi e social

Crescere nella realtà virtuale

I commenti degli psicologi Raffaella Scaccioni e Filippo Zizzadoro

Cloud computer

Che cosa sta succedendo ai giovanissimi?

Tra le notizie dell’ultima settimana spiccano i suicidi di due bambini di 10 e 9 anni a Palermo e a Bari. Ma le tante situazioni di disagio segnalate tra i ragazzi in età scolastica stanno allarmando non poco genitori ed educatori sugli effetti del binomio lockdown-social. "L’equilibrio tra vita reale e virtuale sta diventando sempre più complesso da gestire, specialmente per i più piccoli - spiega Raffaella Scaccioni, psicologa dell’Asl Vercelli - E la tecnologia “stressa” il passaggio di crescita dal mondo infantile a quello adulto".

"Giovani e giovanissimi stanno sperimentando le loro esperienze in un modo totalmente diverso rispetto al passato: a causa della pandemia e delle conseguenti restrizioni, stanno venendo meno quelle conoscenze che i ragazzi scoprivano nella vita reale, ora tutto questo avviene in rete e possono nascere delle insidie", commenta lo psicologo e personal coaching Filippo Zizzadoro.

Le interviste sul numero de La Sesia in edicola venerdì 29 gennaio

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500