cerca

Prestazione superlativa dei bianchi che avrebbero potuto imporsi con un margine ben più ampio

Una strepitosa Pro Vercelli vince dopo 53 giorni e annienta la Carrarese

Zerbin, Comi (su rigore) e Della Morte firmano il 3-1 nel primo tempo

Comi Gianmario Zerbin Alessio

Gianmario Comi e Alessio Zerbin tra i grandi protagonisti del successo della Pro Vercelli (foto di Ivan Benedetto)

Una prestazione da scroscianti applausi (peccato per le porte chiuse) da parte della Pro Vercelli che ritrova il successo dopo 53 giorni - l'ultimo acuto risaliva al 2-1 di Crema dello scorso 25 novembre contro la Pergolettese nel giorno della morte di Diego Armando Maradona - e manda al tappeto la Carrarese di Silvio Baldini. Una prova superlativa da parte di tutta la squadra, ma con Leonardo Gatto, Iezzi, Zerbin, Comi e Della Morte in giornata di grazia. La compagine di Francesco Modesto chiude così l'andata del girone A del campionato di Serie C con 32 punti (media 1,68 a partita) al terzo posto in attesa del recupero Alessandria-Como fissato per mercoledì 20 gennaio. Un bel bilancio a metà stagione in piena linea con l'obiettivo della qualificazione ai playoff.

Davanti alle telecamere di RaiSport Modesto ritrova gli attaccanti Zerbin e Rolando con il secondo che parte dalla panchina. Fiducia (ripagata) al giovane Della Morte. Sulla corsia destra dentro il neoacquisto Gatto dal primo minuto al posto di Mezzoni. Per il resto formazione riconfermata rispetto a Piacenza. Al 6' bella incursione di Gatto, che cerca di servire Comi in area trovando però la deviazione in corner di un difensore avversario. Al 7' risponde la Carrarese con il "Premio Piola" Marilungo che dalla distanza non ha fortuna. Al 10' Pro in avanti. Zerbin dalla bandierina pesca Auriletto, che viene anticipato di un soffio. E' il preludio al gol del vantaggio dei bianchi. Zerbin dà spettacolo al 12': appena dentro l'area si coordina e con un pallonetto preciso supera di destro nell'angolo opposto l'incolpevole Mazzini. Grande prodezza: 1-0. Ma al 15' la Carrarese pareggia. Marilungo da sinistra crossa, difesa vercellese immobile e Pavone al volo batte Saro di sinistro. La Pro Vercelli riparte a testa bassa. Al 25' grande giocata di Zerbin che fa fuori quattro avversari, entra in area e viene steso da Pavone. Penalty netto che l'arbitro Marcenaro di Genova non può far altro che concedere. Dal dischetto ci va Comi che riporta in vantaggio i bianchi: 2-1. Al 28' ancora Pro in attacco: Nielsen pesca in area lo scatenato Zerbin che controlla e prova il tiro con il sinistro: respinge Mazzini. Il 3-1 è cosa fatta al 37'. Della Morte (classe 1999) mette fuori gioco con una serie di finte Imperiale e di destro scaraventa in rete sul primo palo: un gol davvero pregevole. Prima dell'intervallo bianchi vicino al poker. Super Zerbin supera l'ex Milesi in velocità e si invola verso la porta avversaria, entra in area e tenta la conclusione con il sinistro: grande intervento di Mazzini in uscita che nega la doppietta al giocatore della Pro.

Nella ripresa la Carrarese (priva degli infortunati Murolo, Caccavallo e Infantino) cerca di mettere in difficoltà i padroni di casa, ma gli attacchi sono deboli e ben contenuti dalla Pro che al 55' riparte con un cross di Della Morte per Comi, che si ritrova a tu per tu col portiere ospite che chiude lo specchio al bomber. Al 60' ancora Mazzini dice di no a Comi. Al 70' Zerbin fugge via e la sua conclusione è rimpallata dalla difesa toscana. Intanto Modesto richiama Zerbin e Gatto inserendo Clemente e Rolando. Quest'ultimo al 78' di destro impegna severamente Mazzini. Poi all'82' Rolando pesca Comi e il portiere ospite blocca in due tempi. All'87' Rolando di testa fallisce di pochissimo il 4-1 su cross di Della Morte. Cala il sipario su un match dominato dalle bianche casacche.

Sabato 23 gennaio la Pro Vercelli inizia il girone di ritorno con il derby sul campo del Novara (ore 15 - diretta Sky). All'andata affermazione per 1-0 dei ragazzi di Modesto. Intanto il d.s. Alex Casella sta chiudendo la trattativa con lo Spezia per l'ingaggio del centrocampista nigeriano Theophilus Awua (classe 1998) attualmente in forza al Cittadella in Serie B.

Il tabellino dell'incontro (3-1).

PRO VERCELLI (modulo 3-4-3): Saro; Hristov, Masi, Auriletto; Gatto (dal 74' Clemente), Nielsen, Emmanuello, Iezzi; Della Morte (dall'89' Romairone), Comi (dall'86' Padovan), Zerbin (dal 74' Rolando). A disp. (Tintori, Parodi, Esposito, Erradi, Merio, Secondo e Carosso). All.: Modesto. 

CARRARESE (modulo 4-2-3-1): Mazzini; Grassini (dal 79' Agyei), Milesi, Luci, Imperiale (dal 37' Ermacora); Schirò, Foresta; Pavone, Piscopo, Manzari (dal 72' Borri); Marilungo. A disp. (Pulidori, Fortunati e Fantini). All.: Baldini.

ARBITRO: Marcenaro di Genova (assistenti di linea: Politi di Lecce e Pintaudi di Pesaro; quarto uomo: Colombo di Como).

MARCATORI: al 12' Zerbin (P), al 15' Pavone (C), al 26' Comi (P) e al 37′ Della Morte (P).

NOTE - Ammoniti: Luci (C), Auriletto (P), Nielsen (P), Foresta (C), Grassini (C) e Romairone (P); calci d'angolo: 4 a 3 per la Pro Vercelli; recupero tempo: un minuto nella prima frazione di gioco e quattro minuti nella ripresa; partita giocata a porte chiuse; giornata fredda ma soleggiata, terreno sintetico.

2021 - Riproduzione riservata

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500