" />

cerca

Diminuiti i furti

L'attività annuale della polizia di Stato

Sono state 63 le persone arrestate dal reparto investigativo nel 2020

Polizia

 Sessantatré persone arrestate di cui 18 in flagranza di reato, 30 in esecuzione di custodie cautelari e 15 in ottemperanza di ordini di carcerazione) e 227 indagate. Questo il bilancio delle operazioni sul versante investigativo della squadra Mobile della polizia di Stato durante il 2020. Tra le attività più importanti sicuramente quella denominata “Operazione Angeli e Demoni”, che ha condotto all’arresto di cinque soggetti e al recupero della refurtiva di oltre 100.000 euro in contanti. Nell’ambito del contrasto alla criminalità organizzata, invece, con l’ ”Operazione Praemium” sono stati arrestati 4 soggetti (2 pubblici ufficiali e 2 privati cittadini) facenti parte di un’associazione per delinquere finalizzata alla corruzione ed al rilascio di false cittadinanze in favore di cittadini di origini brasiliane.

Nel 2020 si è registrato un aumento del numero delle volanti (2321 rispetto alle 2264 del 2019): l’intervento delle squadre ha permesso di indagare 182 persone in stato di libertà e di eseguire 20 arresti in flagranza di reato (contro i 15 dell’anno 2019) e 3 in esecuzione di provvedimenti dell’autorità giudiziaria. Invariato invece il numero delle rapine (9) rispetto all’anno precedente. Drastica, invece, la riduzione dei reati di furto (205 contro 282): sono infatti in calo i furti in appartamento (48 contro 66 del 2019) e risultano in diminuzione anche quelli commessi ai danni di attività commerciali e professionali (39 contro 77). Per quanto attiene ai reati informatici, commessi attraverso l’utilizzo della rete, sono diminuite le denunce per le frodi informatiche (100 contro 123) e quelle per le truffe online (37 contro 58).

Il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti resta diffuso soprattutto nelle zone boschive dei comuni limitrofi al capoluogo e in città. Sono state positivamente concluse alcune attività d’indagine che hanno portato all’arresto di numerosi soggetti impegnati nella commercializzazione della droga. Nel corso di un’operazione di polizia giudiziaria, sono stati arrestati due cittadini dominicani trovati in possesso di 2 chili di cocaina che, una volta rivenduta, avrebbe fruttato oltre 200.000 euro.

La Digos, durante il suo lavoro annuale, ha all’autorità giudiziaria 25 persone. Gli agenti sono stati impegnati in numerosi controlli antiterrorismo, nell’attività di corretto svolgimento delle manifestazioni, dei presidi, degli scioperi e degli eventi a carattere culturale tenutisi in città e nella provincia di Vercelli e all’ordinato svolgimento delle manifestazioni sportive.

Per quanto riguarda l’Ufficio Immigrazione, gli stranieri regolarmente soggiornanti nella Provincia di Vercelli sono diminuiti  (da 11.648 a 10.273). Sono stati consegnati 2.676 permessi di soggiorno, sia come “primo ingresso” che come “rinnovo”, mentre sono diminuiti i “rifiuti” per mancanza dei requisiti richiesti: 149 nel 2019, 115 nel 2020. Sessanta invece i decreti di espulsione emessi dal Prefetto: numero invariato rispetto all’anno precedente

Dal punto di vista amministrativo, in città e in provincia la Divisione Polizia Amministrativa e Sociale ha controllato 34 esercizi pubblici e espletato numerose verifiche negli esercizi di vendita di armi, munizioni e materiali esplodenti. L’Ufficio Passaporti della Divisione Polizia Amministrativa e Sociale ha rilasciato oltre 2771 passaporti, negandone 18. L’Ufficio Armi ha rilasciato e rinnovato oltre 500 porti d’arma da fuoco, respingendo 38 richieste.

L’Ufficio di Gabinetto della Questura di Vercelli si è occupato della gestione della pianificazione dell’emergenza Covid. La polizia stradale ha effettuato 1.649 (contro i 1377 del 2019) servizi di vigilanza stradale. Le violazioni alle norme del Codice della Strada accertate sono state 3.841 e le patenti ritirate per gravi violazioni 60, di cui 57 per guida in stato di ebbrezza,  un per grave eccesso di velocità e  2 per guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti. Sono stati rilevati 91 incidenti stradali  sono rimasti invariati i casi di incidenti con decesso (1) e il numero degli incidenti con soggetti rimasti feriti a causa dei sinistri è diminuito (38 contro 84 del 2019).

La Polizia Ferroviaria, presente in provincia con i Posti Polfer di Vercelli e di Santhià, ha effettuato plurimi servizi di pattugliamento presso gli scali ferroviari (rispettivamente 814 e 230). Inoltre, sono stati effettuati, complessivamente, 690 controlli a bordo treno. Sono aumentate le persone identificate (oltre 7.000) e sono state indagate in stato di libertà 31 persone. Sono state arrestate 5 persone nel periodo di riferimento. L’attività di prevenzione e di repressione dei comportamenti anomali in ambito ferroviario, quali l’indebita presenza sulla sede ferroviaria e l’attraversamento dei binari, ha consentito di elevare 118 contravvenzioni.

 

 

 

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500