cerca

Regione Piemonte

Direttori Asl. 'Assegnazione obiettivi tardiva e irrazionale'

La nota del sindacato dei medici dirigenti Fvm-Smi

Regione Piemonte

"Fvm-Smi Dirigenza Medica e Sanitaria del Piemonte, unitamente a tutta l’intersindacale Area Sanità Piemonte, ha scritto una dura lettera di stigmatizzaione e richiesta di chiarimenti all’assessore alla Sanità del Piemonte, Luigi Genesio Icardi e ai vertici amministrativi  della sanità piemontese".

Così una nota della Federazione Veterinari e Medici - Sindacato Medici Italiani Dirigenza Medica e Sanitaria del Piemonte, rende pubblica la lettera inviata.

"La presa di posizione si è resa necessaria dopo la decisione dell’assegnazione ai direttori generali delle aziende sanitarie di obiettivi per l’anno in corso - viene evidenziato - Tali assegnazioni appaiono irrazionali e tardive, specie se a soli dodici giorni dal termine dell’anno stesso ci si deve aspettare le  stesse vengano assegnate a cascata ai dirigenti medici e sanitari".

"Sono stati richiesti chiarimenti in merito ad una notizia circolata nei giorni scorsi secondo cui sarebbe stata operata una radicale e pericolosa modificazione del sistema assicurativo dei sanitari delle Asl e Ao piemontesi senza informativa alcuna agli interessati. Tutto questo accade, ad oltre un anno dalla sottoscrizione del nuovo Contratto collettivo nazionale, senza che s’intraveda nemmeno l’inizio della contrattazione integrativa - prosegue la nota - Allo stato attuale non è dato comprendere come si possa e si voglia attuare il contratto nazionale vigente da un anno e scaduto da due".

Conclude il sindacato regionale: "Di fronte a sorprese di fine anno che appaiono pessime, lamentiamo come, al termine di un 'annus horribilis', i dirigenti medici e sanitari, che attendevano un pan d’oro, rischino invece di ricevere dalla Regione Piemonte un pagnottone avariato; chiediamo per queste ragioni un radicale cambio di rotta".

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500