cerca

La sostituzione

Draghi rimpiazza Arcuri: non è più il commissario straordinario

Al suo posto il generale Francesco Paolo Figliuolo

Domenico Arcuri

Domenico Arcuri

Domenico Arcuri non è più il commissario straordinario per l’emergenza Covid. La decisione è stata presa direttamente dal presidente del Consiglio Mario Draghi che ha deciso di sostituirlo con Francesco Paolo Figliuolo, un alpino, generale di Corpo d’Armata. Ad Arcuri, nelle ultime settimane, erano state mosse diverse critiche: dopo aver preso parte alla campagna sull’acquisto delle mascherine, l'ormai ex commissario aveva ideato per la campagna vaccinale uno schema legata a centri vaccinali costruiti ad hoc, a forma di primula. Nel discorso con cui Draghi ha chiesto e ottenuto la fiducia del Parlamento, il premier aveva omesso ogni citazione di questo tipo di schema, sottolineando la necessità di vaccinare "in tutte le strutture possibili".

Figliuolo, originario di Potenza, è dal 7 novembre 2018 Comandante logistico dell’Esercito. Inoltre è stato Capo ufficio generale del Capo di Stato maggiore della Difesa, comandante del Contingente nazionale in Afghanistan, nell’ambito dell’operazione ISAF e come Comandante delle Forze NATO in Kosovo. L’ingresso in campo della Protezione civile e dell’Esercito dovrebbe servire a rendere omogenea su tutto il territorio nazionale la velocità del piani di prevenzione. Nei giorni scorsi, il capo di Stato maggiore dell’esercito, generale Farina, aveva espresso la piena disponibilità dell’esercito italiano a contribuire in maniera determinante alla campagna vaccinale italiana.

Così Palazzo Chigi in una nota "a Domenico Arcuri i ringraziamenti del Governo per l'impegno e lo spirito di dedizione con cui ha svolto il compito a lui affidato in un momento di particolare emergenza per il Paese"

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500