cerca

Attività di somministrazione

Fiepet e Fipe a colloquio con il Cts: proposte per riapertura in sicurezza

Confesercenti: "Risorse Recovery Fund usate per imprese di vicinato"

Ristoranti chiusi

Valutazioni per una possibile e graduale riapertura in sicurezza delle attività di somministrazione. Questo è quello di cui si è discusso ieri, giovedì 21 gennaio, nell’incontro tra i vertici di Fiepet Confesercenti e Fipe Confcommercio con alcuni componenti del Comitato tecnico scientifico. La riunione è stata fortemente voluta dal ministero dello Sviluppo economico e presieduta dal sottosegretario Alessia Morani. Il Cts ha ascoltato e si è dichiarato disponibile a valutare le proposte avanzate dalle due associazioni.

Sempre nella giornata di ieri, Confesercenti ha incontrato il viceministro dell’Economia Antonio Misani che ha dichiarato che le risorse stanziate dal Recovery Fund per i progetti di rigenerazione urbana potrebbero essere utilizzate anche per il rilancio e la riconversione delle imprese di vicinato, rispondendo così alla richiesta dell’Associazione di includere nel piano nazionale di resilienza e rilancio interventi a favore delle attività urbane, dai negozi ai pubblici esercizi. Misiani ha inoltre assicurato che per i nuovi ristori è previsto “il superamento del criterio di selezione sui codici Ateco”, come più volte chiesto da Confesercenti. “Il nuovo meccanismo – ha spiegato il viceministro – garantirà l’inclusione di tutte le imprese che hanno subito cali significativi del fatturato annuale rispetto al 2019, in una logica perequativa che vada a favore delle realtà che hanno ricevuto meno aiuti nel corso del 2020 o non ne hanno ricevuti affatto”.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500