cerca

A Vercelli

Visite di fine estate al Museo Ebraico e alla sinagoga

Appuntamenti serali, da prenotare, il 28 agosto e il 4 settembre

Museo Ebraico Vercelli

Una visita serale al Museo Ebraico allestito nel matroneo della sinagoga

Vercelli, Comunità Ebraica: visite di fine estate al Museo Ebraico e alla sinagoga. Gli appuntamenti, in orario serale, sono in programma domenica 28 agosto e 4 settembre, con turni alle 21 e alle 22.

Allestito dalla presidente della Comunità Ebraica, Rossella Treves, coadiuvata dall’architetto Paola Valentini tra il 2017 e il 2018, il museo è collocato nel matroneo della sinagoga, vede esposte e soprattutto conservate le collezioni delle Università Israelitiche di Vercelli e di Biella. "Nelle vetrine - spiega Bottini Treves - sono conservati manufatti, suppellettili, oggetti liturgici e opere tessili che raccontano la storia familiare e religiosa degli ebrei vercellesi e biellesi. Un insieme di opere si riallaccia inoltre alle produzioni del territorio con gli argenti settecenteschi dell’argentiere Sambonetti. Tra le testimonianze esposte anche la bacchetta del direttore del coro donata alla Sinagoga per l’inaugurazione solenne del 1878, che rimanda alla tradizione musicale ebraica vercellese".

Presenti inoltre le Atarot, le corone per il Sefer Torah, tra le quali una in tessuto, rara per antichità e conservazione, i libri liturgici usati dagli officianti e il Parokhet settecentesco della Sinagoga di Biella – Piazzo, trasferito a Vercelli proprio per necessità conservative.

La sinagoga di via Foa, realizzata su progetto di Giuseppe Locarni, venne inaugurata il 18 settembre del 1878. Nel 1848, dopo l'emancipazione, si era sorto infatti il problema dell'edificazione di un nuovo luogo di culto più adeguato alla comunità ebraica di Vercelli, che all'epoca contava oltre 600 persone, e al suo prestigio in città. La progettazione fu inizialmente affidata all'architetto Marco Treves, nativo di Vercelli, ideatore della grande sinagoga di Firenze, ma la sua proposta era si rivelò troppo costosa. L'incarico passò quindi a Locarni: per l'edificazione della sinagoga monumentale fu necessario abbattere un intero isolato del vecchio ghetto, incluso il palazzo che ospitava la vecchia sinagoga. 

La prenotazione è obbligatoria, da richiedere esclusivamente all'indirizzo email: [email protected] "Si richiede di specificare alla mail il numero dei partecipanti, il giorno e l'orario preferito" sottolineano dalla segreteria. 

 

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500