cerca

Casale Monferrato - Gipsoteca

Rientrato il bozzetto della tomba Toscanini di Bistolfi esposto a Livorno

L'opera nel percorso curato da Aurora Scotti Tosini e Sergio Rebora

Leonardo Bistolfi

Casale Monferrato: il bozzetto in gesso della tomba Toscanini, importante opera di Leonardo Bistolfi, è rientrato in Gipsoteca dal prestito per la mostra "Vittore Grubicy. Un intellettuale-artista e la sua eredità. Aperture internazionali tra divisionismo e simbolismo" allestita a Livorno.

L’opera è stata inserita nel percorso espositivo curato da due autorevoli storici dell’arte, Aurora Scotti Tosini e Sergio Rebora, specializzati nei secoli Otto e Novecento, e promosso e realizzato dalla Fondazione Livorno – Arte e Cultura in collaborazione con il Comune di Livorno.

Il bozzetto dato in prestito è il lavoro preparatorio per l’edicola in marmo bianco che lo scultore casalese realizzò negli anni 1909-1911 al Cimitero Monumentale di Milano. La cappella originariamente fu costruita per la sepoltura di Giorgio Toscanini, figlio del celebre direttore d’orchestra, morto a soli 5 anni a Buenos Aires. Nella stessa struttura vennero poi sepolti altri componenti della famiglia e il maestro stesso nel 1957.

Dopo due anni di stop, le collezioni del Museo Civico e Gipsoteca Bistolfi sono tornate quindi a impreziosire un’importante mostra, così come è avvenuto costantemente prima della pandemia, quando le opere casalesi, e soprattutto quelle di Leonardo Bistolfi, sono state richieste in prestito in Italia e all’estero.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500