cerca

Museo Leone - Ducale.Lab

A Davide Agamennone e Lucia Avoledo il premio Cerruti- Vercellotti

Miglior ensemble: il concerto il 17 giugno

Davide Agamennone  Lucia Avoledo

Davide Agamennone al violino e Lucia Avoledo al pianoforte

Al Museo Leone terzo appuntamento oggi, venerdì 17 giugno alle 18,30, con l'VIII Ducale.LAb. Protagonista sarà il duo composto da Davide Agamennone al violino e Lucia Avoledo al pianoforte, il miglior ensemble premiato in questa edizione, al quale verrà assegnato anche il Premio Cerruti-Vecellotti, in memoria della prof.ssa Maria Cerruti. Il riconoscimento verrà assegnato anche quest’anno da Franco Vercellotti, non solo “anima” di questa iniziativa, ma anche grande amico e prezioso sostegno del Viotti Festival.

Davide Agamennone ha conseguito con il massimo dei voti e la lode i Diplomi di Il Livello in vilino e in musica da camera presso il Conservatorio Cantelli di Novara sotto la guida di Ivan Rabaglia e Monica Cattarossi. Ha studiato anche alla Norges Musikkhògskole di Oslo, il Conservatorio Marenzio di Brescia, le Accademie di Pinerolo e di Biella con Dora Schwarzberg, Lucy Hall, Vilde Frang, Issabelle Van Keulen, Elise Batnes, Harald Adland, Mariagrazia Gazzola, Trio di Parma. Attualmente prosegue la sua formazione con Suela Mullaj.

Non solo. Ha vinto diversi Concordi internazionali, premi e borse di studio in qualità di solista e in ensemble. Si è esibito per prestigiose rassegne concertistiche in Italia, Norvegia, Olanda, Svizzera, Ucraina e Cina sia in gruppi orchestrali e come solista.

Lucia Avoledo ha conseguito con lode e menzione d’onore il Diploma di Il Livello in musica da camera e a pieni voti il Diploma di II Livello in pianoforte sotto la guida di Mariagrazia Gazzola. Ha studiato nei Conservatori di Novara, Brescia e Maastricht, specializzandosi in prestigiose Accademie con Lilya Zilverstein, Ewa Poblocka, Oleg Marshev, Aquilles Delle Vigne e Alexander Lonquich. È stata premiata in numerosi Concorsi nazionali e internazionali, sia come solista che in ensemble. Ha deciso di dedicare gran parte della sua attività artistica alla musica da camra e, in svariate formazioni, si esibisce per importanti rassegne concertistiche in Italia e Olanda.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500