cerca

Vercelli - Delegazioni Fai

Sabato 7 maggio visita alla biblioteca della scuola musicale Vallotti

In programma un concerto di quartetto d’archi e pianoforte

Scuola musicale Vallotti

La scuola musicale Vallotti

Sabato 7 maggio Delegazione Fai Vercelli, in collaborazione con il Comune e la Scuola Musicale “Vallotti”, organizzano un’apertura straordinaria della biblioteca della scuola cui seguirà un concerto di quartetto d’archi e pianoforte. La biblioteca conserva sui propri scaffali un patrimonio imponente e prezioso: si tratta di quasi 13.000 unità bibliografiche che percorrono un arco di tempo compreso tra il XVIII e il XX secolo. La voce del dottor Marco Allolio, in un’interessante conferenza che aprirà l’evento, grazie all'esposizione di testi, partiture e proiezioni di manoscritti, ci guiderà attraverso un viaggio nella storia e nel concreto funzionamento dell'istituzione e dei suoi strumenti conoscitivi, ma anche nelle possibilità e nelle capacità di narrazione e di scoperta di una comunità, quella vercellese, dai molti volti, antichi e moderni. E, spesso, sorprendenti.

Durante la visita, si potranno quasi toccare con mano anche alcuni tra i documenti più rari e antichi conservati in Biblioteca: manoscritti, incunaboli, e il ricco patrimonio musicale costituito da partiture, libri e saggi.

E poi c’è, appunto, la Vallotti. Scuola di musica, punto di incontro tra grandi professionalità e giovani talenti, dove lo studio sulle partiture antiche tende verso l’innovazione e la ricerca sulle più recenti tecnologie musicali. Il prof. Ivan Rondano, con il contributo di studenti del corso di videoscrittura musicale, ne daranno dimostrazione con un intervento che illustrerà il
percorso che conduce dal manoscritto alla digitalizzazione.

Per finire, un concerto di Quartetto d’archi e pianoforte offerto da alcuni docenti e da un allievo della Scuola. Al violino Ljiljana Mijatovic e Alessio Rolla, alla viola Alessandro Curtoni, al violoncello Valentina Ponzoni, al pianoforte Marlena Maciejkowicz,
eseguiranno musiche di Aristide Colombo, Giovanni Piazzano e Eusebio Pozzolo. Un passo in più che impreziosirà il percorso della visita: partiti dall’idea che nasce nell’anima del compositore, attraversato il ponte dell’elaborazione scritta della partitura si giunge all’esecuzione strumentale, all’ascolto e all’interiorizzazione di ciò che si è visto sulla carta e sullo schermo.

La visita avrà la durata di tre ore e si svolgerà sabato 7 maggio. Il ritrovo è previsto per le 15 presso i locali della Scuola Vallotti in corso Libertà, 300.

Il programma dettagliato prevede: alle 15 accoglienza in Auditorium a cura del dottor Allolio r presentazione di opere rilevanti con esposizione di testi e partiture e proiezioni di manoscritti. Alle 15,30 visita alla Biblioteca che accoglie edizioni rare e opere di donatori; alle 16 Aula Editoria a cura del professor Ivan Rondano "dal manoscritto alla digitalizzazione - Contributi audio video con il contributo di studenti del corso di videoscrittura musicale". Alle 17 in Auditorium, Concerto Quartetto d’archi e pianoforte: al violino Ljiljana Mijatovic e Alessio Rolla, alla viola Alessandro Curtoni, al violoncello Valentina Ponzoni, al pianoforte Marlena Maciejkowicz.

La prenotazione è obbligatoria a: [email protected]
Entrata con mascherina e contributo libero al Fai a partire da 3,00 euro.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500