cerca

Vercelli - XXIV Viotti Festival

Concerto: Andrea Obiso e Massimo Spada con la Camerata Ducale Junior

Appuntamento al Salone Dugentesco sabato 2 aprile

Andrea Obiso (Foto Magnani)

Andrea Obiso (Foto Magnani)

Vercelli, Salone Dugentesco: sabato 2 aprile alle 21 concerto realizzato in collaborazione con Avos Project con Andrea Obiso, violino e Massimo Spada, pianoforte insieme alla Camerata Ducale Junior con Giulia Rimonda, violino, Matteo Introna, viola ed
Ettore Pagano, violoncello. 

"Quando viene riaperto al pubblico un luogo storico che è parte integrante del patrimonio di una città, la scelta migliore è quella di guardare al futuro - spiega Cristina Canziani, direttore artistico della Camerata Ducale - È con questo spirito che sabato 2 aprile 21, concerto fuori abbonamento, ingresso gratuito sotto i 25 anni gli spettatori del XXIV Viotti Festival potranno finalmente ritrovare il Dugentesco, dopo la chiusura dovuta ai lavori di consolidamento strutturale al piano superiore. Guardare al futuro, si è detto. E i protagonisti della serata non potrebbero incarnare meglio questo proposito: saranno infatti di scena i solisti della Camerata Ducale Junior, l'orchestra under 25 nata dalla Camerata Ducale ma ormai diventata una brillante e del tutto autonoma realtà musicale, per l'occasione rappresentati da Giulia Rimonda al violino, Matteo Introna alla viola ed Ettore Pagano al violoncello".

Il quintetto verrà completato da due Maestri preparatori d'assoluta eccezione come Andrea Obiso al violino e Massimo Spada al pianoforte, ovvero il meglio della nuova generazione italiana di concertisti alla conquista dei palcoscenici internazionali. Oltre a
rappresentare un esempio d'eccezione dal punto di vista professionale (chi non vorrebbe ripercorrere i loro passi?), i Maestri preparatori quest'anno non si limitano a seguire e indirizzare le prove del concerto, ma si esibiscono insieme ai giovani della Cdj, dando prova di grande entusiasmo e coinvolgimento. Coinvolgimento confermato dalla collaborazione con Avos Project, la più recente e innovativa presenza nel panorama italiano delle Accademie musicali. Fondatore e “colonna” di Avos Project è proprio Massimo Spada, grazie al quale è stato possibile realizzare questo concerto, ulteriore conferma dell'attenzione e della professionalità con cui nel nostro Paese, grazie a realtà come Avos, i giovani vengono seguiti e valorizzati.

"Il risultato sarà una serata dai contenuti musicali straordinari - prosegue - In programma, infatti, due pietre miliari della musica cameristica: il vibrante Geistertrio di Beethoven, ricco nel secondo movimento di sfumature lugubri, tanto che l'autore avrebbe voluto utilizzarlo come “coro delle streghe” in un Macbeth poi mai realizzato, e il teso, intensissimo Quintetto di Franck, opera che, eseguita per la prima volta nel 1880 con Camille Saint-Saëns al pianoforte, riesce a realizzare una sintesi profonda tra la forma classica e l'ardente spirito romantico".

SOLIDARIETA’ & CULTURA: BIGLIETTO SOSPESO
Con l’iniziativa del “biglietto sospeso” 10 biglietti gratuiti (in parte acquistati da privati e in parte offerti dal Festival) sono a disposizione delle associazioni solidali del territorio che sono invitate a contattare l’organizzazione del Festival ([email protected]) per farne richiesta per offrirli a coloro che non possono permettersi di andare a teatro.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500