cerca

Vercelli - XXIV stagione del Viotti Festival

Concerto del 5 marzo: al Teatro Civico il talento di Valerio Lisci

"Ambasciatore nel mondo di uno strumento di grande fascino, l'arpa"

Valerio Lisci

Valerio Lisci

Vercelli, XXIV stagione del Viotti Festival: sabato 5 marzo al Teatro Civico alle 21 il concerto di Valerio Lisci, arpa. Lisci si è diplomato al Conservatorio di Torino con il massimo dei voti, continuando i suoi studi a Losanna, dove ha conseguito due master. Supportato da alcune fondazioni che ne hanno promosso il talento (Crt di Torino nel 2014, Kiefer Hablitzel di Berna nel 2017 e Schenk di Zofingen nel 2018), è risultato vincitore di numerosi concorsi internazionali (Cagliari, Szeged, Saluzzo, Vienna, Seoul) arrivando nel 2019 a essere premiato con la medaglia d’argento all’XI Usa International Harp Competition. Si è esibito come solista in Europa, Stati Uniti e Sud Corea ed è stato ospite del Menuhin Festival di Gstaad, del Korea Harp Festival, dell’O/Modernt Festival di Stoccolma, del Musikdorf di Ernen, dell'Arpa Plus di Saragozza, del Mizmorim Festival di Basilea. Dopo il debutto come solista accompagnato dall'orchestra, avvenuto proprio con la Camerata Ducale a Vercelli nel 2012, ha suonato i concerti di Debussy, Ginastera, Gliere, Rodrigo e Mozart con orchestre europee e statunitensi. Nel 2020 è stato scelto come artista in residenza della Società dei Concerti di Milano e quest'anno è in tournée tra Svizzera e Francia. Il desiderio di allargare il repertorio dell’arpa lo ha orientato alla composizione di brani originali e trascrizioni per il suo strumento. Nel 2021 il suo brano Maschera è finalista al Ruth Inglefield negli Stati Uniti. Già docente di arpa alla Scuola di Alto Perfezionamento di Saluzzo, dal 2019 insegna arpa e musica da camera al Conservatorio Licinio Refice di Frosinone.

"L'appuntamento che vedrà protagonista il non ancora trentenne Valerio Lisci, “ambasciatore” nel mondo di uno strumento non comune ma di grandissimo fascino: l'arpa - spiegano dalla Camerata Ducale, che organizza il Viotti Festival -  Nel corso della serata, Lisci non solo mostrerà con accattivante virtuosismo tutta la sorprendente capacità espressiva dell’arpa, ma proporrà anche un programma “a tema”. Il concerto si intitola infatti Italianeggiante, ed è un suggestivo viaggio verso e attraverso il nostro Paese, visto sia con gli “occhi musicali” di autori italiani, sia con la sensibilità di compositori stranieri che all'Italia si sono ispirati. Si passerà così per pagine di autori che sono stati anche grandi arpisti, come Bochsa, Alvars, Caramiello, Posse e, non certo ultimo, lo stesso Valerio Lisci che presenterà il suo La Maschera, ma si scoprirà anche che due protagonisti della musica scritta per il cinema quali Nino Rota e Franco Mannino hanno composto per arpa, e con risultati spettacolari. E poi si viaggerà per l'Italia, da Napoli e Venezia, assaporando sia temi popolari sia la musica più “colta”, e si uscirà dal Civico stupiti che uno strumento tanto difficile da padroneggiare – la tecnica arpistica è estremamente complessa – possa riservare così tante emozioni". 

Biglietteria online sul sito www.viottifestival.it e presso la biglietteria “Viotti Club” dal lunedì al venerdì dalle 13 alle 18,50. Con l’iniziativa del “biglietto sospeso” 10 biglietti gratuiti (in parte acquistati da privati e in parte offerti dal Festival) sono a disposizione delle associazioni solidali del territorio che sono invitate a contattare l’organizzazione del Festival ([email protected]) per farne richiesta per offrirli a coloro che non possono permettersi di andare a teatro.


Il prossimo appuntamento con il Viotti Festival è in programma sabato 26 marzo (ore 21) con Guido Rimonda al violino e l'Orchestra Camerata Ducale diretta da Piercarlo Orizio. Per la rassegna Viotti Tea nella sala musica del Viotti Club, di via Ferraris 14, oggi, martedì 1° marzo, Enrico Cerfoglio, al pianoforte, proporrà musiche di Tchaikovskyki e Schumann; giovedì 3 marzo, invece, Giorgia Marletta, al pianoforte, presenterà musiche di Mozart, Mendelssohn, Debussy.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500