cerca

Vercelli - Viotti Festival

In concerto Emmanuel Tjeknavorian e Kiron Atom Tellian

Il 19 febbraio musiche di Brahms, Schubert, Poulenc Webern

Kiron Atom Tellian Emmanuel Tjeknavorian

Kiron Atom Tellian ed Emmanuel Tjeknavorian

Vercelli, Viotti Festival: sabato 19 febbraio al Teatro Civico alle 21 concerto di Emmanuel Tjeknavorian, violino e Kiron Atom Tellian, pianoforte. "Il concerto, in abbonamento, avrà quale protagonisti due concertisti under 30 apprezzati in tutto il mondo - sottolineano dalla Camerata Ducale -. Se per Tjeknavorian si tratta di un graditissimo ritorno al Festival, dove è già stato ospite e dove sarà ancora una volta protagonista a maggio, quando dirigerà un altro splendido talento emergente come Giulia Rimonda, per Tellian si tratta del debutto a Vercelli. Città che così aggiunge una nuova gemma al suo tesoro di giovani, anzi giovanissimi (l'età complessiva del duo non arriva a 50 anni) interpreti di assoluto valore. Si andrà così da due opere di Brahms molto diverse fra loro, uno Scherzo giovanile dedicato al grande violinista Joachim e l'intensa Sonata n.1 della piena maturità, all'ispirato e potente Rondò di Schubert, dalla tesa e incisiva Sonata di Poulenc alla memoria di Garcìa Lorca alle atmosfere rarefatte dei Quattro pezzi di Webern".

Scelte inusuali di due interpreti coltissimi e di grande sensibilità, capaci di dare vita a un concerto coerente ed evocativo, sempre fluido nella sua rigorosa compattezza. Per gli spettatori del Viotti Festival è l'ennesimo appuntamento al quale non mancare, ma è proprio vero che alla bellezza non ci si abitua mai.

Definito “un talento eccezionale”, il figlio d'arte (suo padre Loris è un celebre direttore d'orchestra) Emmanuel Tjeknavorian – 26 anni – si è imposto all'attenzione internazionale nel 2015, aggiudicandosi il premio per la migliore interpretazione e il secondo premio al concorso Jean Sibelius. Dopo aver iniziato lo studio del violino a cinque anni ed essersi esibito per la prima volta in pubblico a sette, nel 2011 è diventato allievo di G. Schultz a Vienna, sua città natale. Si esibisce regolarmente con l’Orchestra del Gewandhaus di Lipsia, la Mahler Chamber Orchestra e la London Symphony Orchestra, è ospite di prestigiose rassegne quali il Festival Enescu di Bucarest ed è stato il più giovane “Artist in Residence” nella storia del Musikverein di Vienna. “Rising Star” dell’European Concert Hall Organisation, “Great Talent” della Konzerthaus di Vienna e protégé della Orpheum Fundation di Zurigo, è ora “Artist in Association” della Württemberg Chamber Orchestra. Da anni si dedica anche alla direzione d'orchestra, ed è già stato alla guida dei Münchener Symphoniker, della Wiener Kammerorchester e della Camerata Salzburg. Dal 2017 conduce un suo programma radiofonico alla Radio Klassik Stephansdom di Vienna. Suona uno
Stradivari Cremona del 1698 donatogli dalla Beare’s International Violin Society di Londra.

Kiron Atom Tellian, nato nel 2002 a Vienna, ha iniziato a suonare il pianoforte a 5 anni e a 8 è stato ammesso per merito all'Università per la musica e le arti dello spettacolo di Vienna (Mdw), dove ha studiato con A. Sauer e dal 2018 con V. Kharin.
È vincitore di innumerevoli premi in Concorsi internazionali di pianoforte, musica da camera e composizione in Austria, Francia, Germania, Lussemburgo, Paesi Bassi, Italia, Slovacchia, Russia, Inghilterra, Usa e Giappone (tra i quali quello di Ettlingen, il Savshinsky a San Pietroburgo e il Rosalyn Tureck a New York), e oggi si esibisce regolarmente in prestigiose sedi di tutto il mondo. È anche un compositore pluripremiato, capace di spaziare da brani per pianoforte solo a opere per orchestra sinfonica.
Appassionato del repertorio cameristico, si esibisce regolarmente con Julia Hagen, Benjamin Schmid, Emmanuel Tjeknavorian e Dominik Wagner in sedi quali il Wiener Musikverein. Con Emmanuel Tjeknavorian si è esibito nel Shoe Factory di Cipro e nel Festspiele Mecklenburg-Vorpommern con trasmissione del concerto in diretta per l’emittente Ndr (Norddeutscher Rundfunk).

Il prossimo appuntamento con il Viotti Festival è in programma sabato 26 febbraio (Teatro Civico, ore 21) con la pianista Alexandra Dovgan accompagnata dall'Orchestra Camerata Ducale diretta da Guido Rimonda: Chopin Concerto per pianoforte e orchestra n. 2 in fa minore, op. 21 Beethoven Sinfonia n. 6 in fa maggiore, op.68 “Pastorale”.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500