cerca

Vercelli - La mostra

I prodigi della bellezza dello scultore Francesco Messina

Visitabile fino al 27 febbraio. L'ingresso è gratuito

Scultura Messina

"Claudine” esposta in Arca

Centoventi opere dello scultore Francesco Messina esposte a Vercelli. Fino al 27 febbraio è infatti in programma la mostra "I prodigi della bellezza" a cura di Marta Concina, storica dell’arte, dell’architetto Daniele De Luca, direttore dell’Ufficio Beni culturali della Diocesi di Vercelli e Sandro Parmiggiani, critico d’arte.

Arca, nell'ex chiesa di San Marco, il Palazzo Arcivescovile e l’ex chiesa di San Vittore: tre le sedi espositive per la retrospettiva promossa da Comune e Arcidiocesi, che consolidano così la sinergia culturale instaurata con l’esposizione “I segreti della Vercelli medievale”. La mostra è inoltre realizzata con la collaborazione della Fondazione Messina e di Nicola Loi Studio Copernico di Milano. Le tre sedi accolgono grandi marmi, molti bronzi e ritratti di amici e colleghi, memorabili, tra i tanti, quelli di Lucio Fontana, Salvatore Quasimodo, Eugenio D’Ors, mentre tra le figure femminili, in particolare danzatrici, il ritratto di Carla Fracci, Luciana Savignano e Aida Accolla. Non mancano opere dipinte che hanno quali protagoniste Lia Ranza, Isabella Ostini e Vittoria Leone. E ancora i bozzetti in bronzo della grande statua di Pio XII di San Pietro in Vaticano e quello di San Filippo Neri, il Giobbe ignudo e inginocchiato del 1933. E poi ancora il cardinale Schuster, la deposizione memore della Pietà Rondanini, il bozzetto delle formelle in bronzo dorato per la Santa Caterina collocate sugli spalti di Castel Sant’Angelo a Roma. In Arca, l'ultima sezione, è stata definita la "stanza dei cavalli": oltre a diverse opere si può ammirare la gigantografia del Cavallo Morente, realizzato da Messina, che dal 5 novembre 1966 presidia l’ingresso della direzione generale della Rai, e alcune foto che illustrano la sequenza di realizzazione dell'imponente opera. 

Particolare è invece l’allestimento in San Vittore: sul sagrato è esposta la scultura dal titolo "Adamo ed Eva" all'interno della chiesa invece "Estate" che, con portone aperto e  una particolare illuminazione, è sempre visibile.  

L'ingresso è gratuito. Green pass obbligatorio. Per prenotare è possibile scrivere una e-mail all'indirizzo di posta elettronica: [email protected], oppure contattare il 338 3473682, dalle 10 alle 19 dal giovedì alla domenica. Prenotazione anche in Arca negli stessi orari.

L’allestimento in Arca è visitabile dal giovedì alla domenica dalle 10 alle 19; al Palazzo Arcivescovile sempre dal giovedì alla domenica dalle 14 alle 18, mentre per l’ex Chiesa di San Vittore la visita è solo esterna.

 

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500